Menu
RSS

Riduzione zone distretto, anche Coluccini alla manifestazione

ospedaleversiliaManifestazione all'ospedale Versilia per scongiurare la riduzione delle zone distretto nella macro Asl nord-ovest. Alla manifestazione, promossa dalla Fsi per domani (10 marzo) dalle 13 alle 15 aderisce anche il consigliere dell'associazione civica per Massarosa, Alberto Coluccini: "La riforma voluta e imposta dal Pd toscano - dice Coluccini - si sta dimostrando fin da subito dannosa per i cittadini versiliesi, i disservizi aumentano a vista d'occhio, i tempi d'attesa per visite e esami si dilatano sempre più, i posti letto ci sarebbero ma vengono chiusi, con il pronto soccorso sempre meno pronto e più in affanno, a fare da perno e tenere in piedi la baracca il grande sforzo e abnegazione del personale. La perdita della zona distretto per la Versilia sarebbe l'ennesimo assalto alla salute dei versiliesi ed una ulteriore beffa. Invito anche i miei concittadini di Massarosa a partecipare per tutelare i nostri diritti alla salute".

Leggi tutto...

Dalla Regione 51 milioni per la non autosufficienza

non autosufficienza51 milioni del fondo regionale per la non autosufficienza assegnati per il 2016 alle zone distretto per potenziare le risposte in favore dei cittadini in condizioni di disabilità e di non autosufficienza di età superiore ai 65 anni e estendere i servizi domiciliari. Lo stabilisce una delibera approvata oggi dalla giunta su proposta dell'assessore Stefania Saccardi. "Risorse importanti che siamo riusciti a mantenere negli anni dopo l'approvazione della legge per il fondo per la non autosufficienza – ha detto il presidente Enrico Rossi nel briefing post-giunta – perché questo è un tema che riguarda direttamente e da vicino le famiglie. A queste si aggiungono circa 30 milioni provenienti dallo Stato. Potrebbero essere di più, ma non sono pochi. Ci sono poi i 9 milioni già assegnati per i progetti di Vita indipendente. Rivendichiamo con forza il non essere venuti meno a questo impegno, pur in assenza di una legge nazionale che sancisca il diritto all'assistenza per i non autosufficienti sulla base dei Lea (livelli essenziali di assistenza) e un fondo adeguato. E' una questione politica di cui in Italia, con questa ventata contraria a politiche pubbliche di sostegno al bisogno, non si parla più. In altri paesi, come Germania, Francia, Inghilterra, ci sono invece fondi specifici legati ai livelli essenziali di assistenza codificati per la non autosufficienza".

Leggi tutto...

Sanità, conferenza sindaci chiede conferma zone distretto

IMG 5796La riforma del servizio sanitario regionale e la riorganizzazione delle attività sul territorio dell'attuale azienda Usl 2 di Lucca sono state al centro della discussione nella seduta della conferenza dei sindaci che si è svolta oggi (30 novembre) nella sede direzionale dell'azienda a Monte San Quirico. Nel corso della riunione, presieduta dal presidente della conferenza e sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, è stato approvato all'unanimità un documento, inviato alla terza commissione del consiglio regionale della Toscana, in cui i sindaci fanno proprie le mozioni delle due articolazioni zonali e confermano la volontà - nell'ambito del disegno di riforma regionale sanitaria in via di definizione - di mantenere l'attuale assetto di autonomia, in grado di garantire migliori risposte alle esigenze di salute dei cittadini.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter