Menu
RSS

Sanità: zone distretto, la commissione dà ok per la riorganizzazione

scaramelliCon il voto favorevole del partito democratico e i voti contrari dei gruppi di opposizione, la commissione Sanità ha licenziato la proposta di legge per la revisione degli ambiti territoriali. Dopo il dibattito nella seduta del 2 marzo, la commissione ha votato oggi (8 marzo) il testo articolo per articolo, con gli emendamenti annunciati dal presidente Stefano Scaramelli (Pd), formalizzati in 18 modifiche al testo della giunta regionale e sottoscritti anche dal capogruppo del Partito democratico Leonardo Marras. “Dalla commissione esce un testo nuovo, che va nella direzione dell’ascolto rispetto alle richieste giunte dai territori”, dice Scaramelli al termine della seduta. Il testo che passa ora all’esame dell’aula, “restituisce a chi faceva parte delle vecchie zone la possibilità di partecipare alla programmazione con il diritto di voto. Abbiamo inserito un meccanismo incentivante netto e chiaro – prosegue il presidente –, finalmente la Regione fa una scelta verso la Società della salute.

Leggi tutto...

Quartini (M5S): "Zone distretto accorpamenti senza criterio"

quartini“Abbiamo votato contro la seconda puntata della telenovela Riforma sanitaria Pd: le zone distretto. Dovevano partire a giugno 2016, adesso il Pd mette nero su bianco l’avvio 18 mesi dopo. Ma il ritardo è davvero il minore dei problemi”. Così Andrea Quartini, consigliere regionale M5S a margine della votazione sul testo di legge regionale in commissione sanità.

Leggi tutto...

Sanità, zone distretto: partita la discussione in commissione regionale

consiglioregionaleCon l’ampio lavoro di audizioni e prima dell’approvazione del testo da portare all’esame del Consiglio regionale, la commissione Sanità apre la fase del confronto tra i vari gruppi politici sulla riorganizzazione delle zone distretto. Il presidente Stefano Scaramelli ricerca la sintesi e apre alle minoranze: “Dopo aver ascoltato sindaci e Società della salute di tutta la Toscana, proviamo ad avvicinare le diverse posizioni in materia. Arriviamo a questo confronto politico con un lavoro non banale già compiuto. Ora dobbiamo raccogliere le indicazioni e le sollecitazioni che arrivano dalla maggioranza, ma anche dai consiglieri di opposizione, e tradurli in emendamenti. Non credo che riusciremo a stravolgere l’impianto della norma, ma faremo un lavoro di inclusione, tenendo conto di quello che abbiamo ascoltato”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter