Menu
RSS

Riparte l'iniziativa "Dona un gomitolo" per le terapie intensive neonatali degli ospedali

Dona un gomitolo è l'iniziativa dell'associazione Cuore di maglia per sostenere il proprio progetto: realizzare coperte caldissime, cappellini buffi, scarpette spiritose per scaldare i piccoli bambini nati pretermine e bambini con famiglie in difficoltà, tutto rigorosamente fatto a mano con filati pregiati, di lana purissima, cashmere, merinos da donne di tutte l'età. I gomitoli raccolti saranno consegnati alle volontarie delle associazione Cuore di Maglia e Knit World Lucca che nei prossimi mesi confezioneranno i corredini.

Leggi tutto...

Dare Voce, parte il progetto contro il disagio sociale della Misericordia di Borgo a Mozzano

misericordiaBorgoLa Misericordia di Borgo a Mozzano ancora in prima linea per quanto riguarda l'attenzione alle fasce più deboli e alle situazioni di disagio del territorio. E' infatti in fase di partenza Dare Voce, un progetto di analisi e intervento sulle situazioni di disagio sociale nei comuni di Borgo a Mozzano, Pescaglia e Fabbriche di Vergemoli.
Un gruppo di lavoro, ristretto e motivato, sta lavorando alla raccolta e individuazione delle criticità sociali nei territori di riferimento, in particolare rivolte alle fasce più deboli come anziani soli o non autosufficienti, persone diversamente abili, disagio giovanile, povertà, isolamento sociale.

Leggi tutto...

Firmato a Lucca il protocollo d'intesa Miur-Avis per la donazione di sangue nelle scuole

Imparare fin dai banchi di scuola il valore salvavita di una donazione di sangue. Per continuare a sostenere questo gesto di solidarietà promuovendolo anche fra i più giovani, è stato rinnovato sabato 18 aprile a Lucca - a margine dell'incontro del ministro dell'istruzione, università e ricerca, Stefania Giannini, con gli studenti ospiti del Festival del volontariato - il protocollo d'intesa che lega Miur e Avis, l'Associazione volontari italiani sangue.
"Siamo davvero contenti - dichiara il presidente di Avis nazionale, Vincenzo Saturni - di aver rinnovato il protocollo d'intesa con il Miur e di averlo fatto all'interno del Festival del volontariato, proprio mentre molti ragazzi e ragazze delle scuole secondarie dialogavano, anche con nostri volontari, sui temi del dono e della gratuità. Abbiamo trovato il ministro Giannini molto sensibile su questi temi e auspichiamo che la collaborazione possa anche in futuro, come è stato sinora, dare ottimi risultati. Come Avis - aggiunge - vogliamo continuare ad essere un'agenzia educativa che collabora con le istituzioni scolastiche, gli studenti e le famiglie, al fine di far crescere quella cittadinanza attiva così decisiva per la costruzione del capitale sociale del Paese. Moltissime delle nostre 3.400 sedi sono già attive in progetti con le scuole e siamo certi che, dal rinnovo di questo protocollo, troveranno ancora più motivazioni per proseguire nelle loro iniziative".

Leggi tutto...

Tre posti per il servizio civile con l'Anffas

C'è tempo fino all'8 maggio per fare domanda presso Anffas Lucca per l'assegnazione di tre posti per il servizio civile nell'associazione che si occupa di persone con disabilità intellettiva e relazionale. Possono fare domanda i giovani tra i 18 e i 29 anni che risultino iscritti a Garanzia Giovani (pertanto né studenti né lavoratori) e abbiano firmato il Patto di attivazione con il Centro per l'Impiego.
I giovani selezionati saranno impegnati nel progetto Per un tempo diverso che offrirà loro la possibilità di conoscere il mondo della disabilità e maturare un'esperienza professionale e umana, un'opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, alla solidarietà e al volontariato. I ragazzi e le ragazze coinvolte svolgeranno un ruolo attivo nel supportare le attività di Anffas Lucca e saranno parte integrante del gruppo degli operatori. L'impegno richiesto è di 30 ore settimanali per 12 mesi e le attività verranno svolte nelle varie sedi di Anffas Lucca. Per informazioni 0583.467742 int.1.

Leggi tutto...

Si è insediato il nuovo direttivo Cesvot: “Più coinvolgimento delle associazioni”

direttivocesvotMaggiore coinvolgimento delle associazioni, più sinergia con gli enti del territorio, più attenzione per tematiche come le dipendenze fra i giovani e il miglioramento delle politiche sull'immigrazione. Sono alcune delle prerogative presentate dal presidente della delegazione Cesvot di Lucca Pierfranco Severi in occasione della prima riunione del nuovo direttivo insediato dopo le ultime elezioni territoriali del Cesvot che si sono tenute a fine marzo.
"La delegazione – ha spiegato Severi – lavorerà ancora di più rispetto agli anni passati. Cercheremo di incrementare la partecipazione da parte delle associazioni aderenti e di trovarne di nuove per collaborare insieme al raggiungimento di nuovi obiettivi. Mi riferisco in particolar modo a zone come l'alta Garfagnana e l'alta Versilia, aree ricche di realtà non profit ma spesso isolate. Le associazioni dovranno essere messe in condizione di potersi adattare alle nuove esigenze del mondo del non profit. A questo proposito non mancherà un calendario di appuntamenti ben definito dedicati alla formazione dei volontari e all'assistenza alle associazioni. Il necessario piano di riorganizzazione avviato dal Cesvot sarà anche l'occasione per rilanciare l'attività della Delegazione che dovrà massimizzare le risorse disponibili pensando a iniziative in grado di far comunicare direttamente il mondo associativo con i cittadini. Su questo lavoreremo."

Leggi tutto...

Al Festival del Volontariato il focus sui presidenti delle associazioni

E' una forma di leadership da presidente-mister quella più diffusa nel volontariato italiano che stacca le altre figure come l'innovatore, il politico e il manager e il comunicatore. Sono questi i principali tratti distintivi dei presidenti delle organizzazioni di volontariato (Odv) italiano che emergono dalla rilevazione realizzata dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione e dal Centro Nazionale per il Volontariato. La rilevazione si è svolta nel 2014 su un campione di circa 1900 presidenti rappresentativo per aree geografiche e settori di attività intervistati tramite un articolato questionario.
Partendo da due rilevazioni di dati - quella sulle organizzazioni di volontariato e quella relativa all'indagine Istat, Fondazione Volontariato e Partecipazione e CSVnet sulla misurazione del valore economico e sociale del volontariato - il Cnv e la Fondazione stanno realizzando insieme al Banco Popolare una nuova ricerca che verrà presentata nel mese di giugno. Fornisce e raffronta i profili dei volontari del nostro paese in relazione al resto della popolazione e delinea per la prima volta il ritratto dei leader delle organizzazioni di volontariato italiane in quanto presidenti delle stesse organizzazioni. Le prime anticipazioni della ricerca vengono diffuse in occasione del Festival del Volontariato che si terrà a Lucca da domani (16 aprile) a domenica.

Leggi tutto...

Imt Lucca e Cnv, accordo tra volontariato e ricerca

cnvimtÈ uno scambio di conoscenze tecniche e scientifiche su temi di interesse comune quello sancito dalla convenzione siglata fra l'Imt di Lucca, il Centro Nazionale per il Volontariato e la Fondazione Volontariato e Partecipazione. Alla firma della convenzione, che avrà durata 3 anni, hanno partecipato il vice direttore di Imt Massimo Riccaboni, in rappresentanza del direttore Alberto Bemporad, il presidente del Cnv Edoardo Patriarca e il presidente della Fondazione Volontariato e Partecipazione Alessandro Bianchini.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter