Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 86
Menu
RSS

Aumentano a Lucca i malati oncologici con bisogno di assistenza

Si celebra domani (18 maggi)o la Giornata nazionale del malato oncologico, che è giunta alla nona edizione. Venne istituita nel 2006, su proposta della Federazione delle associazioni di volontariato in oncologia (F.A.V.O.) di cui fa parte, a Lucca, l’Associazione Don Franco Baroni onlus.
 Obiettivo della giornata richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sui bisogni di migliaia di persone che affrontano la malattia. Per l’occasione l’Associazione Don Franco Baroni onlus ha diffuso gli ultimi dati relativi all’assistenza domiciliare palliativa dopo aver vinto — in sinergia con la Cooperativa sociale La Salute onlus — la gara Estav valida fino al 2017 per gestire in maniera integrata le cure palliative, ponendo il servizio di assistenza domiciliare oncologica come proiezione dell’Hospice San Cataldo, un modello diventato operativo dal primo gennaio 2014. 


Leggi tutto...

Carceri, il Cnv raccoglie l'appello di Napolitano: “Sia coinvolto il terzo settore”

"Raccogliamo con responsabilità il nuovo appello del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sull'inaccettabile situazione di degrado delle carceri italiane e chiediamo al governo di coinvolgere il terzo settore, la sua esperienza, le sue potenzialità e idee per cambiare la rotta". Il presidente del Centro Nazionale per il Volontariato Edoardo Patriarca interviene sul tema carcere dopo il messaggio di questa mattina (15 maggio) del Capo dello Stato inviato al capo del Dipartimento della Amministrazione penitenziaria Giovanni Tamburino in occasione del 197esimo anniversario della costituzione del Corpo.

Leggi tutto...

Disegno di legge delega per il terzo settore, Gelli (Cesvot): "Una occasione da non perdere"

"Bisogna sfruttare questa preziosa occasione mettendoci subito al lavoro affinché tutti i protagonisti del terzo settore possano contribuire concretamente nella definizione della legge delega sul terzo settore". Lo afferma Federico Gelli, presidente del Cesvot, commentando il testo pubblicato ieri dal presidente del consiglio Matteo Renzi in merito alle linee guida sulla riforma del terzo settore e annunciate dallo stesso premier in occasione del Festival Del Volontariato di Lucca. "Da anni auspichiamo una riforma – continua Gelli – sempre arenata nell’alternarsi degli esecutivi e mai presa seriamente in considerazione. Se vogliamo davvero essere incisivi nell’avviare un cambiamento radicale "economico, sociale, culturale ed istituzionale" non possiamo trascurare il Terzo settore che in Italia conta 300mila organizzazioni e quasi 5 milioni di volontari. Un patrimonio che arricchisce ogni giorno questo paese di diritti, di solidarietà e di intraprendenza".

Leggi tutto...

Riforma Renzi Terzo settore, Lucca tra le città più beneficiate

Con la presentazione delle linee-guida della Riforma del Terzo Settore da parte del governo Renzi, che prevede azioni e risorse che avranno una ricaduta importante su un settore che, negli anni della crisi, ha avuto un ruolo fondamentale nell'ammortizzare gli effetti, soprattutto occupazionali, portati dal clima congiunturale recessivo, si riaccende la discussione sul tema. La Toscana, in particolare, guarda con fiducia a spinte e processi di riforma che hanno come obiettivo quello di promuovere un settore, quello dell'economia sociale e del Non Profit, che rappresenta già uno dei più dinamici ed importanti sul suo territorio.
Per la Toscana gli effetti di una riforma dNoel settore potrebbero essere ancora più dirompenti rispetto ad altre zone d'Italia: secondo un indice statistico calcolato da reteSviluppo S.c., spin-off dell'università di Firenze, ben 3 province toscane - Firenze, Siena e Lucca - si collocano nelle prime 15 posizioni a livello nazionale per quota di addetti e volontari impegnati quotidianamente nel Non Profit: Siena è terza, Firenze e Lucca rispettivamente undicesima e dodicesima. Emerge con chiarezza quanto sia di vitale importanza il settore dell'economia sociale per questi territori: a Siena, terza in Italia dietro soltanto a Bolzano e Trento (il Trentino Alto Adige è primo in Italia anche nei dati occupazionali regionali), il 19,6% della popolazione si impegna attivamente nel Non Profit. Nella provincia di Firenze e in quella di Lucca il dato si abbassa e si attesta intorno al 14,2%, ma rimane altissimo se comparato con le altre province del territorio nazionale. Siena, Firenze e Lucca possono perciò considerarsi delle vere e proprie eccellenze italiane nel Terzo Settore.
Firenze, con più di 64 mila tra addetti e volontari impegnati nel terzo settore, è prima fra i comuni delle grandi città italiane e dei capoluoghi di regione. Il 17,9% della popolazione del capoluogo toscano è impegnata attivamente nel Terzo Settore, un dato rilevante, soprattutto se confrontato con quello delle tre principali metropoli italiane: Milano (11,5%), Roma (9,8%) e, più distante, Napoli (3,9%).
La Toscana è quindi una delle zone in cui il solidarismo e la coscienza civica sono maggiormente diffusi e proprio per questo è nel suo territorio che si attendono gli effetti più rilevanti della riforma.

Leggi tutto...

Wifi e pc, i ringraziamenti della Misericordia di Lucca per la donazione di Dì Lucca e Lucca in Diretta

Dì Lucca e Lucca in Diretta insieme per il sociale. Le due realtà, infatti, hanno accolto la richiesta dell'Arciconfraternita della Misericordia di Lucca, dotandone la sede di un punto di accesso wi-fi a disposizione dei volontari e donando un nuovo personal computer alla onlus. A Dì Lucca e Lucca in Diretta sono arrivati i ringraziamenti del Magistrato Sergio Mura “per la sensibilità mostrata dall'azienda nei confronti della Misericordia di Lucca”.

Leggi tutto...

Riforma terzo settore, Patriarca (Cnv): "Tutti concorrano alla realizzazione"

L'aveva annunciato il 12 aprile al Festival del Volontariato di Lucca e oggi, a distanza di un mese, Matteo Renzi ha presentato le linee guida della riforma del terzo settore, lanciando una vasta opera di consultazione. "Abbiamo condiviso le linee guida del presidente del Consiglio - afferma il presidente del Centro Nazionale per il Volontariato e parlamentare Edoardo Patriarca - e siamo pronti a lavorare sugli indirizzi per concretizzare nel più breve tempo possibile i provvedimenti. I quali sono attesi ormai da troppi anni dal mondo del terzo settore e sono necessari per liberare le tante energie ancora inespresse. Ma la riforma non si limita a venire incontro alle richieste di settore, bensì è un pezzo importante del rilancio del Paese perché ha l'obiettivo di rafforzare il terzo settore inquadrandolo come elemento centrale per la tenuta democratica del Paese".

Leggi tutto...

Open day agli asili Dado Magico Blu di Gragnano e Cipì di Gallicano

Al nido d’infanzia Dado Magico Blu (via dei Pieroni 64, Gragnano), le educatrici della coop Dado Magico, associata a So.&Co., accolgono i bambini e le loro famiglie sabato 10 e 17 maggio dalle 9,30 alle 12,30 con un laboratorio musicale davvero speciale.
Per l’occasione, sarà possibile usufruire da subito del 50 per cento di sconto sulla quota d’iscrizione.. E sempre lo stesso giorno, al Cipì di Gallicano dalle 16, attività pittoriche e di manipolazione. Inoltre, in caso di bel tempo, in giardino sarà offerta una merenda per i partecipanti.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter