Menu
RSS

Corsi di italiano per stranieri con la cooperativa Crea alla Casa della Pace e a San Pietro a Vico

La cooperativa sociale Crea è risultata aggiudicataria dell'avviso pubblico per l'organizzazione e l'erogazione di corsi di italiano e cultura nell'ambito del progetto Rete e Cittadinanza 2014-2015 per il territorio della Provincia di Lucca. Per quanto riguarda la zona di Lucca e Piana i corsi si terranno, a partire dalla metà di aprile, a Lucca alla Casa della Pace e a San Pietro a Vico alla Casa San Francesco, avranno una durata di 80 ore con l'obiettivo di preparare i partecipanti a sostenere l'esame di attestazione di conoscenza della lingua italiana (Livello A2 Qcer) presso il Cpia di Lucca.

Leggi tutto...

Cesvot Lucca, Pierfranco Severi confermato presidente

Pierfranco Severi è stato confermato presidente del Cesvot di Lucca. Lo ha deciso il consiglio direttivo che lo ha eletto con 14 voti a favore. Lo sfidante favorito, Giovanni Alberigi, si è dovuto accontentare di otto voti (una scheda bianca). Alle elezioni del 24 marzo scorso erano presenti i 23 membri del direttivo, insieme al direttore regionale Paolo Balli e all'amministratore delegato del centro servizi volontariato Toscana, Filippo Toccafondi. Sono stati eletti anche i vicepresidenti Gino Donati, che sarà anche presidente vicario, Alessandro Biagi ed Elisa Ricci.

Leggi tutto...

A Verdemura anche le piante di aloe coltivate dalla comunità terapeutica Villa Adelasia

La comunità terapeutica Villa Adelasia della Asl 2 di Lucca (Ser.T Lucca-Zona distretto), gestita dal 2000 dalla Giovani e Comunità società cooperativa sociale, quest'anno per la prima volta partecipa alla nota manifestazione lucchese Verdemura. Ospiti ed operatori della struttura saranno presenti con lo stand Le Piantine di Villa Adelasia e presenteranno le varie tipologie di Aloe da loro coltivate.

Leggi tutto...

Torna con l'Arcidiocesi di Lucca il corso “Ad occhi aperti”

Sono aperte le iscrizioni per la nuova edizione del corso Ad Occhi Aperti 2015. Partire e poi tornare alla scoperta di nuove identità multiculturali promosso dal Centro per la cooperazione missionaria dell'Arcidiocesi di Lucca, in collaborazione con l'associazione Amani Nyayo onlus. Da anni ormai il percorso formativo rappresenta un appuntamento fisso per coloro che iniziano un cammino verso il mondo missionario, che si concretizza nella possibilità di fare una breve esperienza in una delle missioni delle Diocesi di Lucca.
Il corso Ad Occhi Aperti 2015 inizia martedì 31 marzo all Centro anziani di Sant'Anna in via Togliatti 53 a Lucca dalle 20,45 alle 23. “L'obiettivo - spiegano gli organizzatori - è aprire gli occhi per guardare verso le realtà missionarie, verso lo spirito che guida l'uomo a essere missionario attraverso delle scelte di vita e di fede. La missione ad gentes, inizia nelle nostre case, nelle nostre parrocchie, nelle nostre comunità dove sempre più emerge il bisogno ed il desiderio di prossimità verso l'altro, inteso non come un entità diversa e lontana, ma come un compagno, un fratello vicino a noi”.

Leggi tutto...

Un convegno e un festival per parlare di scuole paritarie con l'Agesc

L'Associazione genitori scuole cattoliche di Lucca (Agesc), in occasione del 40esimo anniversario di fondazione (1975-2015), sta promuovendo una serie di iniziative formative in ambito educativo, rivolte alle scuole pubbliche statali e paritarie, alle famiglie, agli studenti, alle istituzioni e a tutti coloro che operano nel campo dell'educazione.
Il primo incontro pubblico programmato nel 2015 ha come titolo Educare oggi. Una passione che si rinnova e avrà luogo venerdì (20 marzo) alle 17 all'Istituto Suore Mantellate a Viareggio. L'ospite dell'incontro è monsignor Italo Castellani, arcivescovo di Lucca. La tematica che l'Agesc intende approfondire riguarda l'importanza dell'educazione in generale e sul contributo che ad essa la comunità cristiana è chiamata ad offrire.

Leggi tutto...

Telefono amico e volontariato al centro del nuovo numero di Pluraliweb

Telefono Amico, viaggio tra i volontari dei centri di ascolto, è il tema del nuovo numero di Pluraliweb. Storie di associazioni e volontari, la rivista online di Cesvot. Oltre 30 centri, 2 coordinamenti nazionali, più 130mila chiamate l'anno e almeno 700 volontari. Questi alcuni dei dati che presentiamo nella rubrica "Non solo numeri" per raccontare un volontariato che ogni giorno nel silenzio e nell'assoluto rispetto dell'anonimato ascolta chi vive situazioni di disagio e solitudine. Per saperne di più la rivista ha intervistato Marco Lunghi, presidente di Telefono Voce Amica, la prima help line d'Italia, nata a Firenze nel 1964, che il prossimo 18 aprile con i suoi 70 volontari festeggerà in Palazzo Vecchio i 50 anni di attività.

Leggi tutto...

Elezioni Cesvot, Severi: “Lucca resti baricentrica”

1severi“Non sprechiamo l'occasione che ci offre l'assemblea delle associazioni della provincia di Lucca: dovrà essere un'ulteriore spazio in cui dibattere sul ruolo del volontariato lucchese nel contesto della riforma del Terzo Settore". Lo afferma Pierfranco Severi, presidente uscente della delegazione Cesvot di Lucca, intervenendo nella discussione che anticipa la giornata di sabato utile per la nomina del nuovo direttivo. "Il Cesvot – spiega Severi – sta svolgendo i rinnovi delle 11 delegazioni in tutta la Toscana, un passaggio fondamentale perché conferma il ruolo di rappresentanza e di partecipazione dei territori e delle loro associazioni. Un passaggio questo non scontato alla luce della grave crisi economica che ha investito negli ultimi anni tutti i centri di servizio del paese per effetto della forte riduzione dei fondi da parte delle Fondazioni bancarie, pari al 75 per cento rispetto agli anni passati. E proprio a causa di questa crisi, che il Cesvot sul versante della organizzazione operativa sta invece avviando una complessa fase di riorganizzazione che vede gli organismi regionali, ed il primo luogo il presidente Federico Gelli, promuovere un percorso di ristrutturazione e di messa in sicurezza di tutto il centro servizi. Siamo convinti che le delegazioni manterranno il loro ruolo di primo presidio per sostenere e garantire l'assistenza alle associazioni pur rendendosi necessaria una modifica delle attività operative sui territori. A questo proposito, qualora si renda inevitabile una nuova organizzazione territoriale per macroaree, il mio impegno, anche come rappresentante di un'associazione socia dell'assemblea del Cesvot, sarà quello di lavorare affinché Lucca possa ricoprire il ruolo di capoluogo che spetta ad una città che per storia e tradizione rappresenta da sempre un punto di riferimento per il mondo del volontariato”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter