Menu
RSS

La Croce Rossa festeggia i nuovi volontari e le infermiere

24174345 2062584370627861 7943059930520314305 nGrande festa ieri sera (29 novembre) alla sede della Croce Rossa di Lucca che, dopo il corso di accesso che si è tenuto nei mesi di settembre e ottobre, conta oggi una quarantina di nuovi volontari già attivi da settimane nelle attività dell’associazione. I “pionieri”, dopo una cena offerta dalla Croce Rossa, hanno ricevuto l’attestato e le congratulazioni da parte del presidente Enzo Fasano e di due consiglieri.
In occasione della serata di festa l’ispettrice Valentina Bechelli del corpo ausiliario delle forze armate delle infermiere volontarie ha ufficialmente chiuso le iscrizioni e dato il via anche al corso delle “crocerossine” che aprirà le aule nei primi mesi del 2018 e avrà una durata di due anni. Al corso sono iscritte cinque aspiranti infermiere della Piana, un motivo di grande orgoglio per la Croce Rossa di Lucca che non rinnovava il suo corpo ausliario "in rosa" da almeno cinque anni.

Leggi tutto...

Stop condizionatori, tensione tra migranti alla Cri

  • Pubblicato in Cronaca

di Roberto Salotti
tensostrutturaSi sono ritrovati all'improvviso, e a ramadan appena iniziato, sotto le tende della struttura delle Tagliate gestita dalla Croce Rossa Italiana di Lucca con la temperatura che cominciava a salire. E sono usciti a chiedere spiegazioni ai volontari sul perché i condizionatori non funzionassero. Attimi di tensione e un accenno di protesta che sono stati però fermati sul nascere dal personale e dalla polizia chiamata ad intervenire nel primo pomeriggio di oggi all'hub per l'accoglienza dei richiedenti asilo. Il motivo del contendere è stata la decisione del presidente Enzo Fasano di staccare l'impianto di climatizzazione dopo ripetuti black out.

Leggi tutto...

Giornata mondiale della Croce Rossa, il Comune di Lucca espone la bandiera dell'associazione

critambelliniL'8 maggio di ogni anno si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale della Croce Rosa e della Mezza Luna Rossa. Nel 1859 per volontà dello svizzero Henri Dunant che durante la battaglia di Solferino, profondamente scosso dalla visione che gli si prospettò davanti, prese l'iniziativa di voler aiutare e soccorrere i contendenti in guerra di tutte e due le parti, senza distinzione alcuna. "Tutti fratelli" fu il grido delle donne che organizzarono un minimo di attività di assistenza, che venne data mediante il trasporto dei feriti al duomo di Castiglione delle Stiviere e lì, con l'aiuto della popolazione, specialmente femminile, vennero prestati soccorsi a tutti, senza riguardo alla divisa indossata.Per la sua attività e le sue idee Henri Dunant venne insignito del primo premio Nobel per la pace, nell'anno 1901.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter