Menu
RSS

Banca Bpm, più autonomia per Crl con nuove linee guida

cassa risparmio luccaUn nuovo modello di rete commerciale che restituisce alla Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno (analogamente a quanto avviene per le altre banche del gruppo) piena titolarità e autonomia nelle territori di riferimento, dove questa è radicata storicamente, e cioè in Toscana e Umbria.
E' quanto si evince dalle linee guida di azione del Banco Bpm, emanate a soli nove mesi dalla fusione e dopo aver portato a termine la migrazione informatica. Si tratta di un ulteriore passo nell’attuazione del piano strategico che passa da un nuovo modello di rete commerciale basato sulla centralità del cliente e sul rafforzamento del presidio sul territorio.
Il consiglio di amministrazione, riunitosi ieri a Bergamo, ha approvato le linee guida del nuovo modello di rete commerciale unico che entreranno in vigore dal prossimo 1 gennaio 2018 e che
riguarderanno l'intera rete del gruppo. Le linee guida prevedono un riassetto del retail attraverso un nuovo modello organizzativo composto da 8 direzioni territoriali che copriranno i territori di radicamento del gruppo. Tali direzioni avranno il ruolo di coordinamento e supporto commerciale di circa 45 aree retail da ognuna della quali dipenderanno circa 50 filiali al fine di garantire maggior vicinanza e velocità di risposta al cliente.
Il nuovo modello prevede anche la riorganizzazione del corporate che sarà dedicato alle imprese con un fatturato superiore ai 75 milioni di euro. Questa struttura organizzativa avrà due articolazioni di business - corporate e large corporate – con un forte presidio delle principali aree prodotto relative ai comparti origination, finanza strutturata, estero e trade finance e si articolerà in 5 mercati e 18 centri corporate.
Banco Bom conferma così la volontà di proseguire la sua attività in piena coerenza con il piano strategico che ha tra i suoi obiettivi la centralità del cliente, la prossimità territoriale, l’aumento del livello di servizio tramite un’offerta specializzata e un modello distributivo sempre più omnicanale e che mira a garantire, anche attraverso la semplificazione dei processi, una maggiore celerità decisionale in favore del cliente.

Leggi tutto...

Nuove imprese, bando regionale aperto anche ai liberi professionisti

ciuoffo7Potranno partecipare anche i liberi professionisti al bando finanziato dal Por Fesr 2014-2020 per agevolare la nascita di nuove imprese giovanili, femminili e di destinatari di ammortizzatori sociali nei settori manifatturiero, commercio turismo e terziario. L'agevolazione è concessa nella forma di microcredito e la dotazione finanziaria iniziale è pari a circa 16 milioni di euro. La misura rientra nell'ambito di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani.

Leggi tutto...

Adattamento domestico per l'autonomia, scadenza bando prorogata a fine febbraio

disabilitaCi sarà più tempo per presentare domanda per il progetto di Adattamento domestico per l’autonomia (Ada) che attraverso una consulenza tecnica, offre l’opportunità alle persone con disabilità grave di migliorare le condizioni di vita nella propria casa, oltre alla possibilità di un contributo economico. E’ stato prorogato fino al 15 febbraio il termine dell’avviso pubblico del progetto che riguarda 34 zone distretto/società della salute della Toscana ed è coordinato e supportato dal Centro regionale per l’accessibilità (Crid). Sono 18 nella zona distretto Piana di Lucca gli interventi attivabili, tra sopralluoghi e consulenze, da parte di una equipe di architetti per l’accessibilità, professionisti sociosanitari e personale con competenze tecnologiche.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter