Menu
RSS

A Ripa nuovo incontro sui migranti

20171118 incontro migranti croce bianca 8476Si tiene lunedì (20 novembre) alle 21 nella sala riunioni della Croce Rossa di Ripa il secondo incontro pubblico del ciclo promosso dall’amministrazione comunale di Seravezza per approfondire con i cittadini, le forze politiche e le associazioni attive sul territorio i temi dell’accoglienza ai migranti. Interverrà tra gli altri il dottor Marco Ferrari, mediatore culturale-interculturale ed operatore legale.

Leggi tutto...

Querceta, ok l'incontro sull'accoglienza migranti

20171115 incontro migranti croce bianca 8489Pubblico non numeroso, ma contenuti importanti e di grande interesse per il primo incontro del ciclo promosso dall’amministrazione comunale di Seravezza sulle politiche dell’accoglienza, svoltosi nella sala conferenze della Croce Bianca a Querceta. L’incontro, che ha visto gli interventi del sindaco Riccardo Tarabella, dell’assessore al sociale Orietta Guidugli, del governatore della Misericordia di Lido di Camaiore Aldo Intaschi e di alcune operatrici della stessa associazione lidese, è stato utile per chiarire molti aspetti legati ai meccanismi di ingresso dei migranti nel nostro Paese, alle prassi dell’accoglienza attivate dal Governo attraverso le Prefetture, ai percorsi delineati a livello nazionale per valutare le richieste di asilo, alle pratiche adottate localmente dalle autorità con il supporto di associazioni ed enti gestori dei centri di accoglienza.

Leggi tutto...

Innocent, fuggito da Benin sogna di fare il musicista

innocentIl regno del Benin fu un luogo pacifico, prospero e ricco di antiche e poetiche tradizioni. Fu il regno del bronzo, dell’arte, delle sculture, delle maschere in avorio che raccontavano le eroiche gesta dei sovrani. Ma non tutte le favole, si sa, hanno un lieto fine. Innocent è un giovane uomo di 32 anni che viene proprio da quella città, adesso conosciuta come Benin City, declinata a causa della massiccia colonizzazione inglese e oggi tristemente famosa per i suoi loschi giri d’affari: è proprio dall’antico regno di Benin, infatti, che oggi proviene il maggior numero di ragazze coinvolte nel traffico di prostituzione internazionale. Traffico molto noto soprattutto sulle strade delle periferie italiane. Innocent pur avendo un nome bellissimo ama molto di più il secondo, Izogie, datogli in ricordo della nonna materna: il padre, come spesso accade in questi stati dell’Africa, non lo ha mai conosciuto, partito per chissà dove in cerca di fortuna e mai più tornato a casa.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter