Menu
RSS

Sanità, l'assessore difende la nomina di Monica Calamai

consiglioreg"La selezione pubblica messa in atto per la scelta del direttore del settore Diritti di cittadinanza e coesione sociale della Regione Toscana è in ossequio a una consolidata prassi e risponde a criteri di trasparenza, ma non è vincolante. Il presidente della Regione può decidere liberamente e scegliere anche al di fuori della rosa delle candidature presentate". È l’assessora regionale alla salute a rispondere in Aula a due interrogazioni presentate, una da Andrea Quartini e l’altra da Giovanni Donzelli, sull’annuncio anticipato della nomina di Monica Calamai alla direzione regionale di quel settore. L’assessora cita il testo unico sull’organizzazione del personale: "i direttori delle Direzioni di giunta - è stato spiegato - possono essere scelti oltre che tra i dirigenti regionali anche tra soggetti esterni, purché dotati di professionalità adeguata e purché abbiano svolto incarichi dirigenziali per almeno cinque anni in enti o aziende pubblici o privati. Il presidente ha piena facoltà di scegliere liberamente e non è tenuto a dare motivazione nel merito della sua decisione. Ogni considerazione manifestata legittimamente in itinere, anche pubblicamente, ha proseguito l’assessora, non è in alcun modo vincolante, né inficia la validità del procedimento. È lo stesso presidente della Regione a concludere la procedura, nominando il candidato più idoneo".

Leggi tutto...

Partecipate: bocciate le richieste di modifica del M5S sulle nomine

consiglio regionale1Arriva una bocciatura da parte Consiglio regionale ad una proposta di legge del Movimento 5 stelle che chiedeva alcune modifiche procedurali sulle nomine dei componenti di enti dipendenti e società partecipate, prevedendo la parità di genere anche per le candidature relative agli organi di controllo contabile. La proposta di modifica eliminava anche la facoltà dei presidenti dei gruppi consiliari e dei singoli consiglieri di presentare candidature. Ed ancora, come ha ricordato il presidente della commissione Affari istituzionali Giacomo Bugliani illustrando l’atto, si limitava ad uno l’incarico di membro effettivo in collegi sindacali e organi di controllo, così come veniva esteso il conflitto di interesse di eventuali incarichi anche al coniuge, parenti ed affini - entro il secondo grado - di giudici costituzionali, magistrati, avvocati o procuratori dell’avvocatura dello Stato o di altri enti pubblici.

Leggi tutto...

Rossi: "Nomine in sanità, procedure ai sensi di legge"

enrico rossi"In merito alle polemiche sulle future nomine da effettuarsi in sanità, mi preme precisare quanto segue. È mia prerogativa e responsabilità esclusiva, ai sensi della legge, procedere alla nomina del direttore generale e dei direttori delle direzioni regionali". Lo dichiara il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi. "Senza ipocrisia e in trasparenza – prosegue - ho reso pubblica, con un comunicato condiviso con il rettore dell'università di Firenze e con l'assessora regionale, la mia intenzione di nominare la dottoressa Monica Calamai che, per la sua competenza, esperienza e conoscenza del sistema sanitario toscano, allo stato, ritengo la più adeguata a ricoprire il ruolo di direttore regionale della Direzione diritti di cittadinanza e coesione sociale".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter