Menu
RSS

Accoglienza e inclusione, confronto sulle linee guida in Toscana

WP 20150925 012Cuore e fantasia nell'accoglienza di profughi e migranti in Toscana non sono certo mancati. Lo dimostrano i tanti progetti che in due anni per migliorare l'accoglienza dei richiedenti asilo e di chiede protezione internazionale e la loro integrazione nelle comunità che li ospitano sono fioriti un po' ovunque. A febbraio, pochi mesi fa, a studiare il modello toscano sono arrivati anche alcuni parlamentari tedeschi. Ma oltre al cuore e alla fantasia serve testa e metodo. E' utile anche la condivisione delle buone pratiche. Così la Regione, assieme ad Anci, ha organizzato per il 27 maggio, il prossimo sabato, un'intera giornata per fare il punto sulle linee guide delle politiche regionale di accoglienza e inclusione dei migranti, partendo dal confronto e della discussione delle esperienze in atto.

Leggi tutto...

Versilia e balneazione, Fratoni: "Se ne parla al Collegio di vigilanza, non sui giornali"

portoviareggioE' il Collegio di vigilanza previsto dall'accordo di programma sulla balneazione del 2014 - in cui si acquisiscono dati e si verifica l'efficacia del metodo scelto ad oggi - il solo luogo di cui parlare in merito alla tutela delle acque della Versilia. A ricordarlo l'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni intervenendo sulla querelle che sta animando in questi giorni le pagine delle cronache locali riguardo la gestione della qualità delle acque di balneazione della costa versiliese.

Leggi tutto...

Toscana, la Regione si impegna contro l'omotransfobia

consiglioregionaledueUn rinnovato impegno alla giunta regionale a sostenere tutte le iniziative di prevenzione dell’omotransfobia e di educazione alle differenze. Questa la richiesta nella mozione presentata in aula dal capogruppo di Sì-Toscana a sinistra Tommaso Fattori, in merito all’adesione della Regione al Toscana Pride 2017. “Sappiamo che la prima parte dell’impegnativa della mozione è stata esaudita – ha ricordato Fattori – sono stati, infatti, concessi il patrocinio e il Gonfalone. Resta l’impegnativa a sostegno di azioni per prevenire le discriminazioni per orientamento sessuale e per riconoscere il valore delle differenze”. “L’Italia, rispetto ai diritti civili resta il fanalino di coda. Toscana Pride – ha aggiunto Fattori – è una manifestazione importante, che chiede diritti di cittadinanza per tutte le persone indipendentemente dal loro orientamento sessuale per questo è importante dimostrare la nostra partecipazione”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter