Menu
RSS

Cgil: "Jobs Act non dà prospettive di futuro ai giovani"

FilcamsCgilPolemica dalla Cgil sul mercato del lavoro in Italia dopo l'analisi dei dati Istat e dell'osservatorio sul precariato dell'Inps. "Il governo - si legge in una nota - si ripromette di limitare il diritto di sciopero, un diritto previsto dalla Costituzione mentre chiude gli occhi sulle problematiche serie che affliggono il mondo del lavoro". Dai dati forniti da Istat, si evince gli assunti a tempo indeterminato in Italia sono 20%, il 19% in Toscana nel periodo gennaio-aprile 2017 secondo i dati dell’Osservatorio sul precariato dell’Inps. Sempre secondo l'psservatorio gli assunti a termine nello stesso periodo sono stati il 64%, cui va aggiunto un 12% di stagionali e un 5% in apprendistato. Se poi si esaminano i dati relativi ai voucher si rileva un grande boom di contratti a chiamata dal giorno in cui sono stati aboliti per decreto, in espansione anche il lavoro somministrato che arriva al 23% di utilizzo sempre al posto dei voucher. Con ciò è ampiamente dimostrato che ci sono gli strumenti adeguati a tutela di imprese e lavoratori e che non c’era alcun bisogno di reintrodurre i voucher con il contratto Prest0".
"Conclusivamente siamo costretti ad evidenziare che il Jobs Act - conclude Cgil - non dà prospettive di futuro ai giovani cui nella migliore delle ipotesi restano contratti part time - il 75% degli indeterminati secondo l’Istat - o a tempo determinato regolarmente non rinnovati, così come non trasformati sono i contratti in apprendistato”.

Leggi tutto...

Rossi: "100mila posti di lavoro grazie ai fondi europei"

enrico rossi"Grazie ai fondi europei e alle politiche di coesione è stato possibile creare in Toscana circa centomila nuovi posti di lavoro, senza i quali la crisi economica avrebbe certamente avuto un impatto ben più grave". E' questo, secondo il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, l'aspetto più rilevante che emerge dallo studio intitolato L'importanza della politica di coesione, il caso Toscana, che è stato presentato oggi (27 giugno) a Bruxelles al settimo Forum sulla coesione.

Leggi tutto...

Cooperazione tra Corsica e Toscana su turismo, ambiente e trasporti

enrico rossi"Una giunta che riunisca i due esecutivi, prima in Toscana e poi in Corsica, per lanciare cooperazioni nei temi del turismo, dell'ambiente e dei trasporti". E' l'idea emersa dall'incontro tra i presidenti della Regione Toscana, Enrico Rossi, e della collettività territoriale corsa Gilles Simeoni. "Basta guardare una cartina per rendersi conto che la Corsica è più vicina alla Toscana che al resto della Francia - ha detto Enrico Rossi al termine dell'incontro - le cooperazioni tra queste due Regioni non possono essere lasciate al caso, ma strutturate da obiettivi strategici e ben definiti. Per questo un momento di riflessione tra le due Giunte Regionali è senz'altro opportuno". L'incontro ha avuto luogo a Bruxelles, a margine del settimo forum per la coesione, un ampio dibatto sul futuro della politica regionale che vedrà la partecipazione del Presidente Rossi all'interno del dibattito sulla globalizzazione, in programma oggi (27 giugno).

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter