Menu
RSS

Del Bianco all'Unaie, messaggio alla politica: "Si dia valore all'associazionismo di emigrazione"

Del Bianco Foto“Promuovere l’eccellenza italiana all’estero”. E’ uno degli obiettivi del programma che Ilaria Del Bianco, presidente dell’associazione Lucchesi nel Mondo, aveva proposto all’assemblea 2017 dell’Unaie (Unione nazionale associazioni immigrati emigrati) di Riva del Garda che l’aveva scelta come presidente. Il motivo è chiaro, c’è un’Italia che per le sue competenze e risultati raggiunti, parla un linguaggio universale che va supportato e proposto ovunque, per creare nuove sinergie e nuovi campi d’interesse e conoscenza. Ora si procede nel dare concretezza ai progetti, come annunciato alla riunione del consiglio direttivo di sabato scorso a Mestre, dove ha partecipato anche l’associazione Lucchesi nel Mondo. L’obiettivo più impegnativo che si pone il massimo organo di gestione dell’associazione, è quello di dar vita, coordinando le azioni organizzate dai singoli soggetti aderenti, ad una promozione capillare e incisiva, che si dovrebbe svolgere nella seconda parte dell’anno. Sarà un’occasione importante per creare nuove sinergie ed una rete che accomuni soggetti mossi dalle medesime finalità.

Leggi tutto...

Gesam Gas, a Mestre primo match point per la finale scudetto

  • Pubblicato in Sport

basketlemuraLa serie di semifinale scudetto si sposta in casa dell'Umana Reyer Venezia, al PalaTaliercio di Mestre. Domani, alle 18 (diretta su SportItalia) Gesam Gas&Luce, in vantaggio due a zero nella serie, avrà il primo match point per la conquista della finalissima, in una sfida che si prospetta dura e appassionante come le gare giocate al PalaTagliate. Sarà battaglia, quella vera, perché la Reyer non può permettersi un'altra sconfitta, mentre le biancorosse faranno di tutto per chiudere i conti e raggiungere un altro, incredibile traguardo.

Leggi tutto...

Tasi, Martinelli sui dati Cgia: “Avevamo ragione noi”

 MG 3942"I dati pubblicati dalla Cgia di Mestre confermano che i cittadini lucchesi sono tra i più tartassati d'Italia e smentiscono clamorosamente Tambellini  che accusava il gruppo di Forza Italia di diffondere notizie allarmanti e non vere sulla pesante tassazione approvata dalla maggioranza di sinistra". E' polemico Marco Martinelli, presidente del gruppo di Forza Italia nel commentare i dati pubblicati dalla Cgia di Mestre che confermano che a Lucca la Tasi è più cara dell’Imu. Infatti i calcoli diramati  parlano di +83 euro. “Fin dall’inizio – attacca Martinelli - Forza Italia ha denunciato il fatto che nell’introdurre la nuova Tasi l’amministrazione Tambellini approvava un sistema tariffario che avrebbe inciso negativamente  sui bilanci delle famiglie lucchesi già in grave difficoltà a causa della crisi economica, innalzando il tetto massimo fissato dalla legge al 2,5 per mille, portandolo al 3,3 per mille e istituendo solamente, detrazioni minime e rivolte a un numero molto limitato di contribuenti. Infatti rispetto all’Imu relativa al 2012, questa massiccia riduzione delle detrazioni, spettanti allora ai contribuenti lucchesi per l’abitazione principale e le sue pertinenze, è una delle principali cause di aumento del carico fiscale locale. Forza Italia – continua Martinelli - ha portato all’attenzione del Consiglio Comunale anche tabelle comparative con le aliquote e le detrazioni deliberate in altri Comuni della Toscana dimostrando che c’era la possibilità di attenuare la pressione fiscale introducendo un sistema di detrazioni più favorevole”. “Oggi – conclude Martinelli - visto che i dati confermano che in questi due anni Tambellini mantenendo fede alle prerogative dei governi di sinistra ha aumento pesantemente la tassazione chiediamo alla maggioranza un atto di responsabilità verso le famiglie lucchesi seguendo la strada da noi proposta: riduzione delle aliquote e istituzione di un sistema di detrazioni più ampio”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter