Menu
RSS

Michela Fanini, nel mirino le classiche del nord Europa

  • Pubblicato in Sport

michelafaniniArchiviate le prime due gare di World Tour (Strade Bianche e Trofeo Binda a Cittiglio) la Michela Fanini è tornata ad allenarsi per preparare le classiche del Nord Europa: il Giro delle Fiandre (2 aprile), la Freccia Vallone (il 19) e la Liegi-Bastogne-Liegi (il 23); in mezzo (il 3 aprile) ci sarà anche il Gran Premio di Dottignes in Belgio, una prova di gruppo uno e quindi di altissimo livello.
Nel trofeo Binda, che si è corso nei dintorni di Varese, e al quale hanno preso il via tutte le migliori squadre al mondo, la formazione diretta da Mirko Puglioli si è mossa bene per due terzi di gara, mettendosi in evidenza con Anna Ceoloni, con la cubana Iraida Garcia Ocasio e con la campionessa di Ungheria Monika Kiraly che si è anche aggiudicata il primo Gran premio della montagna.

Leggi tutto...

La 'Michela Fanini' a Cittiglio per il trofeo Binda

  • Pubblicato in Sport

faniniritiroUltimi allenamenti in casa Fanini in vista del secondo impegno di world tour per il trofeo Alfredo Binda in programma questa domenica (19 marzo) a Cittiglio (Varese). Per l'occasione il direttore sportivo Mirko Puglioli ha convocato la campionessa di Ungheria Monika Kiraly, la cubana Iraida Garcia Ocasio, la thailandese Jutatip Maneephan, l'ucraina Valeriya Kononenko, Anna Ceoloni, Francesca Balducci e Vittoria Reati; nelle ultime sgambature prima della partenza per la Lombardia il ds deciderà la riserva (nelle gare di Coppa del Mondo si corre in 6 per formazione).

Leggi tutto...

Sfortunato esordio di stagione per la Michela Fanini alla Gp Montignoso

  • Pubblicato in Sport

michela fanini a montignoso ms.jpg 800x600Sfortunato inizio di stagione per la Michela Fanini. La formazione diretta da Mirko Puglioli aveva esordito difendendosi bene sia alle famigerate Strade Bianche di Siena (26esimo posto finale per la campionessa di Francia Edwige Pitel) che al Gran Premio Oro in euro di Montignoso. Nella gara che si è svolta all’ombra delle Apuane, però, il team di patron Brunello Fanini ha dovuto fare i conti con la rovinosa caduta dell’atleta transalpina, punto di forza della squadra; Edwige, tra l’altro, al momento dell’incidente si trovava nel gruppetto di testa che stava tentando la fuga vincente a pochi chilometri dall’arrivo. Purtroppo i primi esami medici hanno evidenziato una sospetta frattura all’osso scafoide della mano sinistra che potrebbe costringere la Pitel ad un periodo di inattività di quasi 3 mesi. A questo punto lei dovrà forzatamente saltare le Classiche del Nord; la speranza di tutto lo staff e di tutti gli sportivi è di recuperarla per il Giro d’Italia.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter