Menu
RSS

Super Gori schianta il Barletta e lancia il Viareggio in vetta al girone di serie A di beach soccer

Archiviata la seconda ed ultima giornata che ha visto in campo le squadre del girone A di serie A di beach soccer. Il gremitissimo Betclic Beach Stadium Massimiliano Giannini, allestito sulla spiaggia di Calambrone, ha vissuto un’altra giornata di grande calcio e spettacolo. La serie A Enel di beach soccer si congeda dal litorale tirrenico con una pioggia di gol cominciata dalla sfida fra Viareggio e Barletta. La formazione pugliese non riesce a bissare il successo ottenuto nella prima giornata sui campioni d’Italia in carica del Milano e deve arrendersi ad una squadra, il Viareggio, trascinata da un Gori eccezionale. Un risultato finale di 12-4 a favore dei toscani che rappresenta un vero e proprio messaggio ai “naviganti” in chiave tricolore. Il numero 10 Gabriele Gori ispira, lotta e realizza un poker che parla di 140 gol in maglia bianconera. A lui il premio come best beacher di tappa, consegnato dal responsabile marketing del Dipartimento Beach Soccer della Lega Nazionale Dilettanti Ferdinando Arcopinto e dal presidente del Pisa Bs Antonio Colicelli. L’emozione trapela dalle parole dello stesso  Gabriele Gori: “E’ veramente bello poter celebrare un traguardo del genere raggiunto grazie ai miei splendidi compagni. La soddisfazione è doppia perché ai gol si aggiunge il gioco corale, la crescita dei giovani come Maiorana ed un importante rilancio in classifica”. A seguire gioco “facile” per la Sambenedettese che supera il Lamezia Terme con un secco 6 a 0. La squadra di mister Di Lorenzo, con due gol per ognuno dei tre tempi, bissa il successo ottenuto nella prima giornata contro il Livorno e tiene il passo. Ancora una bella vittoria quindi grazie al talento dei “mattatori” rossoblù Jordan, Bruno Novo e Juninho coadiuvati da un gruppo molto compatto che gioca a memoria ed in scioltezza. La gara 3 certifica la battuta d’arresto del Milano in questa tappa a Marina di Pisa e l’ascesa della formazione pontina dell’Anxur Trenza. La formazione di mister Panizza cade ancora e questa volta per mano di una squadra organizzata, concentrata e che ha fatto dell’agonismo e della velocità l’arma in più. Risultato in bilico fino allo scadere e frutto di continui pareggi fissato sul 5-4 finale ad opera di Fontana, che con un diagonale da applausi, lancia la matricola laziale a quota 9 punti in classifica ed in piena corsa per la fase finale in programma a Catania nel primo week end di Agosto. A chiudere il grande pomeriggio sportivo di Calambrone il derbyssimo fra Pisa e Livorno. La cornice è quella delle grandi occasioni e l’entusiasmo massimo. Bandiere e cori assordanti a salutare le telecamere di Rai Sport ed i beachers in campo. La gara viene sbloccata dal Pisa che non impiega troppo tempo a prendere il largo sulla formazione amaranto. Il risultato finale di 8-1 manda in visibilio i tifosi nerazzurri assiepati anche sulle dune circostanti l’arena e sconforta, com’è naturale che sia, quelli labronici. In evidenza le giocate e le marcature di uno scatenato Giannecchini, tripletta personale, oltre ai vari Bonamici e Cinquini che permettono al Pisa di raggiungere quota 8 mentre lasciano il Livorno in coda a leccarsi le ferite insieme al Lamezia. Il presidente del comitato regionale Figc-Lnd Toscana Fabio Bresci saluta e plaude all’evento spendendo parole di apprezzamento e soddisfazione: “Siamo onorati dall’aver ospitato questa tappa di Serie A, che insieme a quella di Viareggio, è motivo di vanto per la Toscana”. Il numero uno del calcio regionale aggiunge: “Pisa è città dalle grandi tradizioni calcistiche e sportive, una terra abituata ai grandi eventi nazionali ed internazionali che aggiunge oggi alla sua bacheca il top di questa splendida disciplina. Il pubblico ha risposto con passione ed entusiasmo e non poteva esserci miglior premio per l’ottimo lavoro svolto dall’organizzazione”.

I risultati della seconda giornata
Viareggio-Barletta 12-4
Happy Car Sambenedettese-Lamezia 6-0
Milano-Anxur Trenza 4-5
Pisa-Livorno 8-1

La classifica dopo la seconda giornata: Anxur Trenza e Viareggio 9 punti; Pisa e Sambenedettese 8; Barletta 6; Milano 5; Lamezia e Livorno 0 punti.

I tabellini delle toscane
Viareggio - Barletta 12-4 (5-1;4-1;3-2)
VIAREGGIO: Carpita, Pacini, Gemignani, Romanini, Ramacciotti, Marinai, Gori, Maiorana, Di Palma, Marrucci, Battini, Remedi. All: Santini
BARLETTA: Dicandia, Persia, Curci, Zingrillo, D’Onofrio, Riondina, De Lorenzo, Di Noia, Montenegro, Di Benedetto. All: Di Benedetto.
ARBITRI: Pavone (Forlì), Murgida (Gallarate)
RETI: 4’ pt Gori (V), 5’ pt Ramacciotti (V), 9’ pt Di Palma (V), 10’ pt Remedi (V), 10’ pt De Lorenzo (B), 11’ pt Marrucci (V), 5’ st autorete di Marrucci (V), 8’ st Gori (V), 10’ st rigore Gori (V), 11’ st Remedi (V), 11’ st Ramacciotti (V), 5’ tt Gori (V), 6’ tt Remedi (V), 7’ tt De Lorenzo (B), 12’ tt Curcio (B).
NOTE: Ammoniti Battini (V), Montenegro (B), Dicandia (B), De Lorenzo (B),
Seconda giornata di grande beach soccer al Betclic Beach Stadium sulla spiaggia di Calambrone a Marina di Pisa e subito scontro al vertice. In campo la sorpresa della prima giornata Barletta ed il Viareggio reduce dalla goleada al Pisa.  Ci si studia per 2 minuti ed i pugliesi provano con Zingrillo ma la sua girata, colpisce la traversa a Carpita battuto. Il Viareggio si scuote trova il vantaggio grazie al solito Gori lesto a colpire un attentissimo Dicandia raccogliendo un cross da calcio d’angolo. Il bis è opera di Ramacciotti da posizione angolata ed a quel punto la gara per il Barletta si fa in salita. Zingrillo spinge e sfiora il pareggio ma Di Palma in rovesciata mette nell’angolino ed è 3-0. Dicandia grida ai suoi di stringere maggiormente sugli attaccanti toscani ma il Viareggio, passa ancora. Incursione di Remedi e gran botta alla destra del numero uno pugliese. La reazione del Barletta è immediata ed il tiro da fuori di De Lorenzo viene premiato dal gol. Mentre la squadra di De Benedetto tenta la rimonta, un’altra distrazione permette a Marrucci di portare a 5 le reti del Viareggio per la prima frazione. Alla ripresa i ritmi si alzano e gli attacchi reciproci aumentano di frequenza. Adesso si tira da tutte le posizioni e distanze. Dicandia compie un grande intervento su tiro libero calciato da capitan Marinai e Bettini risponde al collega un minuto più tardi su Zangrillo. La gara è viva ed intensa. Al minuto 5’ Battini rimedia l’ammonizione, ma sul conseguente rigore concesso al Barletta, si riscatta parando il tiro di D’Onofrio. Pochi secondi e i pugliesi riescono a segnare grazie all’autorete di Marrucci. Gori è scatenato come nella prima giornata e nel giro di pochi minuti va a segno ancora. Azione corale prima con zampata vincente e perfetta esecuzione su tiro di rigore poi. Il Viareggio, nonostante gli spesso decisivi interventi di Dicandia, prende il largo. In gol ancora Remedi di rapina e Ramacciotti di forza. Sul 9-2 l’esito della gara sembra scritto ma c’è ancora un tempo da giocare. Gori a caccia del gol numero 140 è su tutti i palloni utili e in ogni parte del campo. Il Barletta non demorde ma non riesce a ripetere l’impresa compiuta con Milano e Gori, fa bingo. Dopo la rete del numero 10, timbra anche Remedi e su tiro libero, si aggiunge Maiorana per il risultato di 12-2. Entra in porta per i pugliesi mister De Benedetto e suona la carica. Effetto raggiunto con la rete di De Lorenzo direttamente da calcio di battuta a centrocampo ma il passivo, è pesante. Di Benedetto serve un pallone al bacio che Curcio trasforma nella quarta rete della propria squadra e ci si avvia al finale di questa prima sfida che tanti gol ha regalato al pubblico presente. Viareggio in orbita e messaggio in chiave scudetto lanciato.

Leggi tutto...

Partito a Montecatini il ritiro del Viareggio agli ordini di Agenore Maurizi

Comincia la stagione agonitica per i bianconeri dell'Esperia Viareggio che questa mattina (14 luglio) si sono ritrovati a Montecatini Terme per l’inizio del ritiro precampionato. La squadra in questo periodo alloggia all’hotel Belvedere di Montecatini e si allena allo stadio comunale Alberto Benedetti di Borgo a Buggiano. Lo staff al seguito della squadra è composto dall’allenatore Agenore Maurizi, dall’allenatore in seconda Martino Melis (ex Primavera Empoli), dal preparatore dei portieri Carmelo Roselli (ex Novese) e dal preparatore atletico Davide Chiodo (ex Rimini). A Montecatini è presente anche il team manager Giacomo Lippi. In attesa di completare la rosa con l’arrivo di altri calciatori, il mister Maurizi ha cominciato a lavorare con i ragazzi confermati e con i primi acquisti. Questa settimana il programma allenamenti prevede due sedute: la mattina alle 10 e il pomeriggio alle 17. Nei prossimi giorni saranno comunicate le amichevoli in programma.

Leggi tutto...

Il lucchese Michelini quinto al Rally del Casentino

MICHELINI 1Bilancio positivo per il team Procar Motorsport che ha ottenuto la quinta posizione assoluta e la prima di classe con la Citroën Ds3 R5 guidata da Rudy Michelini questo weekend al 34esimo Rally Internazionale del Casentino, quarto appuntamento dell’IrCup. Il pilota lucchese, affiancato da Michele Perna, per tutta la gara è riuscito a mantenere la quinta posizione dietro solo alle potenti vetture Wrc. L’ottimo risultato dimostra come il lavoro del team pistoiese sia stato efficace per lo sviluppo e della Ds3 R5 con cui Michelini è riuscito ad acquisire il feeling giusto che sarà fondamentale per le prossime sfide nel campionato tricolore.

Leggi tutto...

Hockey, Nicola Palagi torna al Cgc Viareggio

Nicola Palagi torna al Centro Giovani Calciatori. Lo ha annunciato in conferenza stampa il presidente della società bianconera, Alessandro Palagi. "Nicola ha sciolto le riserve ed ha deciso di rientrare alla base. Farà parte del nostro nuovo corso, con una squadra a forte trazione viareggina e con tanti elementi cresciuti nel vivaio, oltre alla preziosa figura di Fernando Montigel. La rosa sarà allargata a dieci giocatori di movimento, più i due portieri". A tal proposito, adesso Lorenzo Paoli è a tutti gli effetti di proprietà del Cgc.

Leggi tutto...

Visita agonistica in Versilia per Gilardino in partenza per la Cina

pizzi gilardinoAlberto Gilardino, ex centravanti del Genoa e della Nazionale, ha firmato un contratto di due anni e mezzo in Cina con la squadra del Guangzhou Evergrande. Venerdì scorso si è recato presso l'Unità Operativa della Medicina dello Sport della Ausl 12 di Viareggio, diretta dal dottor Angelo Pizzi, per la valutazione medico sportiva agonistica. Una visita chiesta direttamente dallo staff del club allenato da Marcello Lippi. 

Leggi tutto...

Un tricolore esordienti e un argento per il tecnico lucchese Anelito Della Santa

della santa brunetti foto rommel manzanoAnelito Della Santa ha colpito ancora. Il tecnico lucchese che da molti anni è il responsabile regionale toscano della categoria Esordienti della Federazione Ciclistica Italiana è riuscito ancora una volta a conquistare con un suo atleta la maglia di campione italiano della categoria. Ieri (13 luglio) a Darfo Boario in provincia di Brescia dove si sono svolti per il secondo anno consecutivo i campionati italiani giovanili Leonardo Brunetti che difende i colori della Borgonuovo Milior di Prato, magistralmente diretto da Anelito Della Santa, ha conquistato il successo nella gara riservata ai secondo anno, quattordici anni di età. Con questa sono ben dodici le maglie tricolori vinte da atleti diretti dal tecnico lucchese che quest'anno è riuscito a bissare il successo ottenuto nella passata stagione da un suo atleta nella prova tricolore.

Leggi tutto...

Jacobs Lamont bene in Lombardia, nel mirino gli italiani a Rovereto

LamontCorre forte e veloce Marcell Jacobs Lamont al 18esimo meeting Città di Nembro, disputatosi nel week end, grazie all’organizzazione dell'Atletica Saletti – Nembro. Il forte atleta della Virtus Cassa di Risparmio di Lucca arruolato nelle Fiamme Oro di Padova, seguito dal suo tecnico Gianni Lombardi ritornava in pista dopo il debutto in azzurro con relativa finale ad Aubagne sui 200 metri. 100 metri in terra di Lombardia con batterie in relax corse in un buon 10”74 ma era la finale con i migliori velocisti italiani del momento a mettere in risalto le doti del forte atleta di Desenzano sul Garda, che chiudeva al quinto posto assoluto con la seconda miglior prestazione di carriera ovvero 10”62 con vittoria a Delmas Obuu, Fiamme Gialle di Roma ma nato e cresciuto con Carlo Bastianini al Cus Pisa Atletica Cascina, che si aggiudica il meeting con 10”33 a soli sei centesimi dal primato personale.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter