Menu
RSS

Pugili lucchesi protagonisti sul ring di Livorno contro atleti ungheresi e slovacchi

marvin demollariUna Pugilistica Lucchese sempre più protagonista nel panorama pugilistico nazionale ma non solo. Infatti sabato (14 ottobre) alle 21 nell'area della fiera di Vicarello al Tendone alcuni dei pugili lucchesi saliranno sul ring per affrontare una squadra di atleti ungheresi e slovacchi in una manifestazione allestita in accordo con l’accademia dello sport sezione pugilato Livorno. Un ricco cartellone quello messo su dagli organizzatori che prevede la disputa di dieci combattimenti di cui otto a carattere internazionale tra la squadra mista della Pugilistica Lucchese ed i pugili livornesi che andranno ad incrociare i guanti contri i forti avversari provenienti dall’Ungheria e dalla Slovacchia (con eventuale poi incontri di ritorno).


Per la Pugilistica Lucchese saliranno sul ring Daniele Masa (schoolboy di 54 chili), Lorenzo Garofano fresco campione toscano 2017 schoolboy di 59 chili, Lorenzo Frugoli che si fregia dello stesso titolo negli schoolboy 65 chili, al rientro invece dopo diversi mesi di stop per motivi di studio Filippo Rimanti negli elite 75 chili (campione toscano assoluto nelle ultime due stagioni) l’avversario sarà un pugile ungherese di pari età (classe 1995), Rimanti avrà cosi modo di risalire sul ring anche in vista dei prossimi campionati toscani assoluti fissati ad inizio novembre dove dovrà difendere il suo titolo dall’assalto soprattutto dei pesi medi emergenti in regione desiderosi di misurarsi con lui.
A completare il cartellone le prove sul ring dei pugili livornesi incluso un bel match femminile per poi arrivare al match clou della serata affidato al pugile lucchese Marvin Demollari che combatterà al limite dei 64 chili elite: avversario il giovanissimo pugile slovacco Filip Meszaros (Boxe Club Galanta Slovacchia) accreditato di un record di 49 vittorie e 21 sconfitte mentre Demollari registra un record di 51 vittorie, 24 sconfitte e 6 pari ma soprattutto un età di 22 anni con ampi margini di miglioramento. Sabato sera la manifestazione si preannuncia quindi di sicuro livello sia tecnico che agonistico, peccato che non è stato possibile recuperare un avversario per Samuele Giuliano altro pugile di notevole interesse della Lucchese (classe 2003 campione regionale 76 chili schoolboy ’17) che punta decisamente alla finale nazionale in programma a Mondovì (Cuneo) il prossimo 25 ottobre.
Domenica scorsa 8 ottobre il pugile lucchese Ivan De Rosa (categoria senior 69 kg) ha combattuto a Firenze Castello in una due giorni pugilistica abbinata ad un importante iniziativa di solidarietà a favore dell’associazione Trisomia 21 a cui è stato destinato l’incasso delle due manifestazioni di pugilato in programma sabato 7 e domenica 8.
De Rosa ha perso per ferita ad 1'35" della prima ripresa il medico ha ritenuto opportuno fermare il match per un epistassi nasale di De Rosa ma l’incontro ancora non era entrato nel vivo: De Rosa è partito bene ed ha anche messo a segno un paio di colpi incisivi ma al primo vero scambio ne è uscito con la ferita e l’incontro è terminato con la vittoria del pugile fiorentino appunto per ferita determinata da colpo regolare.
Da sottolineare che anche il pugile lucchese cosi come i tecnici Monselesan e Bosio hanno rinunciato al rimborso spese a favore dell'associazione a cui era dedicata la manifestazione.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter