Menu
RSS

Basket Promozione, Capannori batte Monsummano e festeggia la salvezza

Polisportiva CapannoriPol. Capannori – Shoemakers Monsummano 65-53 (13-18, 34-33, 48-44)
CAPANNORI: Marcheschi, Bernardi, Andreini 1, Ortili 5, Dini 6, Barsotti 11, Nieri G. 15, Pardini 10, Guetti 4, Piochi 2, Casini 11, Puccinelli. All. Petrini
MONSUMMANO: Vezzani, Morini, Mencarelli, Amico, Bellini 9, Rocchi 3, Breschi 2, Danesi 3, Mignanelli 6, Martelli 7, Testa 8, Villa 15. All. Matteoni
ARBITRI: Giovannoni di Lucca e Venturini F. di Capannori


Impresa della Polisportiva Capannori che centra la terza vittoria consecutiva battendo in casa la corazzata Monsummano, già certa del secondo posto che le permetterà di disputare i playoff. I ragazzi di coach Petrini mostrano alcuna una volta la loro progressione finale e conquistano la salvezza matematica con una giornata di anticipo dopo aver chiuso la prima fase della stagione all’ultimo posto. Una grande soddisfazione anche perché i biancorossi hanno saputo bloccare a soli 53 punti il migliore attacco del campionato.
Contro Monsummano sono i padroni di casa a partire meglio con 5 punti di fila di Nieri, uno scarico di Casini e una penetrazione di Barsotti. Coach Matteoni chiama subito time-out e anche gli ospiti entrano in partita mettendo a segno un controbreak ispirato da Bellini che li porta avanti di 5 lunghezze alla prima sirena. I due allenatori iniziano le rotazioni e sono gli Shoemakers a trarne vantaggio con una pressione costante a tutto campo e Testa bravissimo a rubare palloni preziosi e a far ripartire i suoi in contropiede. Si arriva fino al 24-31, poi in uscita dal time-out Capannori ritrova slancio limitando Bellini grazie alla difesa di Casini. Così i Monstars mettono un parziale di 10-2 che li manda al riposo avanti di un’incollatura. Dopo la pausa la squadra di casa continua a spingere e raggiunge i 10 punti di vantaggio ancora con Casini (45-35). A quel punto però qualcosa s’inceppa per i capannoresi che rimangono a secco per 5 minuti, fino alla tripla di Barsotti che ha dato slancio per chiudere avanti il terzo parziale. L’ultimo quarto è invece un capolavoro dei padroni di casa che in difesa chiudono il proprio canestro e giocano in scioltezza in attacco raggiungendo anche i 16 punti di vantaggio per poi chiudere senza patemi.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter