Menu
RSS

Lucca United: "Caso Unti non esiste"

  • Pubblicato in Sport

 IMI9968Non cessa di destare polemiche quanto avvenuto domenica (29 ottobre) prima della partita Lucchese - Carrarese quando al signor Dante Unti, reduce dei lager nazisti, è stato consegnato un riconoscimento dalla società rossonera quando al Porta Elisa la Curva Ovest era ancora deserta. Arriva adesso anche la precisazione di Lucca United che ribadisce come sia la normalità per i tifosi rossoneri entrare allo stadio solo pochi istanti prima l'inizio dell'incontro.

Leggi tutto...

Barsanti (Casapound): "Ora si chieda scusa alla Curva Ovest"

 IMI9968Sulle polemiche relative al comportamento dei tifosi di domenica scorsa interviene Fabio Barsanti, capogruppo di Casapound in consiglio comunale, che difende i tifosi ed attacca chi, a suo dire, avrebbe strumentalizzato la vicenda per fini politici.
"Ciò che è accaduto in questi giorni è vergognoso - dichiara il consigliere di CasaPound - e qualcuno dovrebbe chiedere scusa ai tifosi della Curva Ovest e alla città intera. Una vera e propria gogna mediatica, che ricorda il clima della campagna elettorale avvelenato dalla sinistra, è stata scatenata dai soliti noti. Si cerca di colpire sia l'immagine dei gruppi della curva, bersaglio sempre facile da attaccare, sia di una parte ben precisa della città, politicamente non affine ai signori del potere Pd. Una menzogna creata ad arte, che ha leso l'immagine di troppi lucchesi per farla passare senza conseguenze".

Leggi tutto...

Curva deserta per ricordo Shoah: “Colpa altoparlante”

  • Pubblicato in Sport

 IMI9968Un’altra domenica di sport quella che ieri (29 ottobre) ha visto sfidarsi sul campo del Porta Elisa la vecchia pantera con la Carrarese, ribaltata con un 3 a 2 finale. Un derby, quello di ieri, che voleva essere anche l'occasione per confermare i valori positivi dello sport e, sulla scia delle tristi polemiche dell'ultima settimana, chiudere anche nella nostra città il famoso caso "Anna Frank". Per questo era stato invitato anche Dante Unti, ormai quasi centenario di Porcari, deportato e sopravvissuto ad un lager nazista. Una celebrazione che però, ha ricevuto applausi timidi e una scarsa partecipazione dato che la curva, in quei pochi minuti, è rimasta vuota. Una reazione che ovviamente non è passata inosservata e, soprattutto sui social che questa mattina si sono riempiti di insulti e accuse, ha rovinato la festa per la vittoria rossonera. Una brutta pagina per lo sport locale che però è stata del tutto smentita: non si tratterebbe infatti di una protesta o di una decisione spiacevole, la colpa è solo degli altoparlanti. Proprio così: a dirlo non solo ultrà dei gruppi di estrema destra ma anche chi, allo stadio, ogni domenica porta con passione i bambini o cerca di convincere la fidanzata che il calcio sia una buona, se non l’unica, alternativa allo shopping.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter