Menu
RSS

Gli autoconvocati della Cgil Versilia in guerra: “No alle scelte imposte dall'alto”

Gli autoconvocati della Cgil Versilia si preparano all'assemblea fissata per il prossimo 12 giugno alla Camera del Lavoro di Viareggio.  All'ordine del giorno, anche i temi più scottanti emersi recentemente: il ridimensionamento delle strutture territoriali della Versilia e della Garfagnana; la prospettiva di unificazione fra le Camere del Lavoro di Lucca e di Massa, il rapporto con le vittime della strage di Viareggio e con l'ex ad di Ferrovie Mauro Moretti,
ma anche argomenti più generali come la riforma Fornero, l'articolo 18 e l'accordo sulla rappresentanza del 10 gennaio scorso. “Siamo iscritti e iscritte, delegati e delegate e dirigenti sindacali e ci siamo autoconvocati perchè non condividiamo le scelte ed il modo in cui vengono prese, o meglio imposte dalla Cgil di Lucca - sottolinea per tutti Alessandro Lenzoni -. Non condividiamo il metodo delle denunce e delle sanzioni disciplinari per tacitare il dissenso, non accettiamo che la Cgil, tanto a livello nazionale che a livello locale, abbia rinunciato a svolgere il proprio ruolo contrattuale e di rappresentanza. Non accettiamo gli accordi come quello del 10 gennaio sulla rappresentanza imposti dall'alto e fatti passare con consultazioni pilotate, dove viene espressa e presentata solo una posizione”. 

Leggi tutto...

Bus, accordo in Prefettura: il Comune di Viareggio pagherà gli arretrati a Vaibus

E’ stato firmato dal prefetto Giovanna Cagliostro, dall'amministratore delegato della società Vaibus, Alberto Banci, dall'assessore al bilancio del Comune di Viareggio, Lorenzo Bertoli, alla presenza del funzionario regionale, Rocco Guido Nastasi, l'accordo volto a ripianare le partite debitorie del Comune di Viareggio nei confronti della società indicata per il trasporto pubblico urbano. L'accordo prevede l'immediato pagamento delle fatture riferite al servizio svolto nel corso dell'anno, il termine stabilito è il prossimo 13 giugno, e l'impegno a definire le tematiche in sospeso, con particolare riferimento alle somme arretrate ed alle pretese di Vaibus, per supplementi di compensazione entro il prossimo 30 giugno.

Leggi tutto...

Muore con il camion giù dalle rampe dell'autostrada

Polizia-Stradale-91-465x300Forse la velocità, forse una distrazione. Tutte ipotesi che al momento sono al vaglio degli uomini della sottosezione della polizia stradale di Viareggio per spiegare la dinamica di un tremendo incidente sulle rampe di accesso all'A12 che si è verificato nella tarda serata di ieri (9 giugno) allo snodo di Viareggio. Un camionista rumeno, residente in Spagna, Ciprian Marian Volintir, è morto schiacciato all'interno dell'abitacolo dell'autoarticolato che si è rovesciando finendo fuori dalle rampe, giù nella scarpata al di sotto del guardrail. L'incidente in cui ha perso la vita l'autotrasportatore 41enne è avvenuto dopo le 22,30 di ieri sera. Inutili tutti i soccorsi: quando i sanitari dell'ambulanza inviata dalla centrale operativa del 118 sono riusciti a raggiungere, non senza difficoltà, e grazie all'intervento dei vigili del fuoco, il conducente del mezzo, era già morto.

Leggi tutto...

Fondazione Carnevale, si dimettono Nicoletti e Mazza

Il terremoto scatenato dalla notizia del maxi debito al Comune di Viareggio e il rischio che i compensi non vengano saldati ai carristi, ha i suoi primi effetti sulla Fondazione Carnevale. Con un fuggi fuggi generale. Oggi pomeriggio (9 giugno) si è dimesso dal consiglio di amministrazione Lorenzo Mazza, con una lettera nella quale spiega le sue motivazioni. Mazza lascia dopo l'addio di Tiziano Nicoletti che abbandona l'incarico all'ufficio di presidenza della Fondazione. “E’ giunto anche per me - scrive Mazza - il doloroso momento delle dimissioni. Ho cercato, per quanto potuto, di prolungare la mia permanenza in Fondazione, anche a dispetto delle scelte politiche del partito attraverso cui sono stato nominato. Al momento però sento quasi completamente svuotato il mio incarico e sono troppe le pressioni, inconciliabili con la mia persona”. 

Leggi tutto...

Lago di Porta, la Provincia assicura: “Salvaguarderemo l'area”

“Faremo tutto quanto è nelle nostre possibilità e secondo le prescrizioni di legge per salvaguardare l’area del cosiddetto Lago di Porta in relazione al nuovo progetto di impianto di trattamento dei rifiuti liquidi che la società privata Sinam spa intende installare nei pressi della discarica in località Fornace Porta al confine tra i territori comunali di Pietrasanta e Montignoso per trattare il percolato”. Lo assicura l’assessore alle politiche ambientali della Provincia di Lucca Maura Cavallaro anche alla luce della recente riunione congiunta delle commissioni consiliari IV (sviluppo economico e ricerca scientifica) e V (ambiente e territorio) che si è tenuta nei giorni scorsi a Palazzo Ducale.

Leggi tutto...

Si fanno chiudere dentro e poi svaligiano Villa Le Pianore

carabinieri-arrestiI ladri si sono forse mescolati ai visitatori e agli ospiti del Camaiore Film Festival e poi si sono chiusi in una stanza di Villa Le Pianore dove sabato sera si svolgeva la manifestazione e poi quando l'edificio è rimasto vuoto sono entrati in azione. E’ quanto sospettano i carabinieri che indagano sul colpo. I malviventi hanno portato via materiale audio e video, per un valore complessivo di circa 5 mila euro. In particolare hanno trafugato le casse, un proiettore, una telecamera e due microfoni radio. Non ci sono segni di effrazione a porte o finestre, un particolare che lascia credere agli investigatori che i ladri si trovassero nascosti all'interno della villa da qualche ora e che abbiano agito quando tutti se ne sono andati.

Leggi tutto...

Viareggio, maxi debito in Comune. Niente soldi ai carristi

comunevgSituazione davvero critica per il Comune di Viareggio, illustrata dal sindaco Leonardo Betti e dall'assessore al bilancio Lorenzo Bertoli. Il debito accumulato fino ad oggi ammonta a circa 43 milioni di euro, quindi cè l'impossibilita' da parte dell'amministrazione di effettuare spese e di pagare i carristi per il lavoro svolto nell'ultima edizione del Carnevale. E' stato attuato un piano di risanamento che dovrà essere approvato dal Consiglio Comunale per cercare di trovare una soluzione nel tempo a questa grave situazione che si è accumulata negli anni con il taglio di partecipate, prepensionamenti, riduzione al minimo indispensabile della spesa corrente ed altri accorgimenti, comprese le alienazioni. Ora soprattutto si teme che possa essere fatta fuori anche la Fondazione Carnevale. Una cosa è certa, a quanto pare: fino ad ottobre prossimo i carristi non potranno essere pagati. Il presidente della Cna provinciale, Luca Poletti, interviene allarmato sulla questione relativa al contributo che il comune deve alla Fondazione al fine di consentire il pagamento dei carristi per il Carnevale 2014: “I Carristi oltre a essere degli artisti, sono aziende artigiane che hanno lavorato per l'ultima edizione del Carnevale e devono essere saldate, questo dato mi pare inequivocabile. Affermare che non ci sono soldi e non prospettare alcuna soluzione è inaccettabile”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter