Menu
RSS

Spi Cgil Garfagnana: "Dialisi a Barga, venga fuori l'accordo del 2009"

dialisiDialisi da Castelnuovo a Barga, lo Spi Cgil non ci sta. E scrive all’Asl, alla conferenza dei sindaci del territorio dell'Asl e all’Unione dei Comuni e alla procura della Repubblica: “La scelta – dice – dovrebbe far seguito a un fantomatico accordo redatto nel 2009 fra la Regione Toscana e i sindaci del territorio. Accordo che si presume sia alla base per iniziare il percorso che mira a reperire adeguati investimenti da destinare all’ampliamento dei locali dialisi già esistenti all’ospedale sanFrancesco di Barga, oltre che l’acquisto dei nuovi macchinari per accogliere tutti i dializzati della Garfagnana, fino ad ora soddisfacentemente serviti dal reparto dialisi di Castelnuovo”. La Spi Cgil Alta Garfagnana, però, vuole che si giochi a carte scoperte e chiede “al presidente dell’Unione dei Comuni, Nicola Poli, al presidente della conferenza dei sindaci, Andrea Tagliasacchi copia della delibera contenente l’accordo a cui fa riferimento l’azienda sanitaria di competenza”. Solo il primo passo, presubimilmente, di una battaglia destinata a protrarsi a lungo.

Leggi tutto...

Sanità, Del Dotto: "Sensibilizzerò assessore Saccardi contro i disservizi e il depotenziamento in Versilia"

deldottoSanità e disservizi, interviene il sindaco di Camaiore, Alessandro Del Dotto. “A volte leggo notizie e dichiarazioni che arrivano dall'Asl e rimango basito – dichiara il sindaco Del Dotto - Sembra che vada sempre tutto bene, mentre quotidianamente ci arrivano segnalazioni di disservizi, ritardi e situazioni al limite del grottesco come l’ecografia proposta a Portoferraio o un ecodoppler urgente fissato nel 2019, Non sono assolutamente fra le schiere di chi crede in un disegno volto alla chiusura dell’ospedale unico Versilia, ma ci sono momenti in cui a leggere di certe scelte è difficile non chiedersi quale futuro immagina l’area vasta per questa struttura che serve direttamente 160mila abitanti e per cui rappresenta il primo punto di accesso al sistema sanitario. A rischio di essere ripetitivi, va ribadito che diagnostica e primo soccorso devono essere potenziate, non smontate pezzetto per pezzetto, e spedite altrove presentandoci ogni volta la novità come un epocale cambiamento in meglio nei servizi al cittadino. Poi i mesi passano e ci si accorge che qualche problemino c’è sempre e a pagarlo in prima persona sono sempre e solo gli utenti".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter