Menu
RSS

"Il colore nascosto delle cose" da Venezia alle sale di Camaiore

54017È stato presentato fuori concorso la scorsa settimana alla 74esima mostra del cinema di Venezia e dal 14 settembre alle 21,15 sarà al cinema Borsalino di Camaiore: è Il colore nascosto delle cose, l'ultimo film diretto da Silvio Soldini che vede protagonisti Valeria Golino e Adriano Giannini. La Golino - ospite alla scorsa edizione del Lucca film festival - qui interpreta Emma, osteopata non vedente la cui vita cambierà dall'incontro con il pubblicitario Teo (Giannini), un uomo in fuga da sé stesso. Soldini aveva già trattato il tema della cecità con l'interessante documentario Per altri occhi, uscito nel 2013.

Leggi tutto...

Al Festival del Cinema Martone porta un ritratto di Giacomo Leopardi

Terzo e ultimo film italiano presentato in concorso a Venezia, Il Giovane Favoloso è un'opera complessa, ricca di stimoli per lo spettatore e convincente grazie al lavoro dettagliatissimo che il regista ha apportato a sceneggiatura, direzione degli attori (Elio Germano enorme come sempre), messa in scena e lavoro filologico. Inoltre, la sfida alla base era molto ostile e rischiosa, raccontare l'intimo di Giacomo Leopardi. Il film pecca forse di un'eccessiva lunghezza e di un ritmo piuttosto lento, ma Martone si mette subito in mostra cercando di ricostruire dei veri e propri quadri pittorici che facciano da scenari davanti ai quali far muovere ed interagire i suoi attori (non dimentichiamoci che il regista arriva dal teatro, e tale impostazione si sente molto in questo lavoro).

Leggi tutto...

Al Pacino acclamato al Festival del Cinema di Venezia

Eroe della giornata di oggi (30 agosto) al Festival del Cinema di Venezia è sicuramente il divo Al Pacino, ospite al Lido per presentare addirittura due titoli. Il primo in concorso, diretto da David Gordon Green e intitolato Manglehorn; il secondo presentato fuori concorso, diretto da Barry Levinson e chiamato The Humbling. Facendo invece una breve carrellata sui titoli presentati ieri, ha esordito in concorso il primo film italiano, Anime Nere, di Francesco Munzi. Il film è un affresco del nostro Paese prima ancora che della criminalità organizzata. Amicizie, famiglie, sogni, passioni, tutto si frantuma di fronte ad una strada violenta e spietata, una strada che cerca la scorciatoia delle minacce per ottenere tutto e subito ma che inevitabilmente porterà ad una destinazione poco felice.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter