Menu
RSS

Reppubblica Viareggina appoggia Potere al Popolo

Senza nome 1 page 001Repubblica Viareggina appoggia il progetto politico di Potere al Popolo. "Seguire con attenzione ed interesse - chiosa Repubblica Viareggina - vuol dire partecipare, portare il proprio contributo in modo costruttivo e mettere in comune le proprie pratiche ed esperienze, talvolta anche gli errori. Partecipare, non vuol dire solo esprimere la propria opinione, ma anche criticare e dissentire dalle altre opinioni, ma soprattutto vuol dire mettere in discussione se stessi al fine di compiere un pezzo di strada tutti insieme".

Leggi tutto...

'Cosa accade in Venezuela': l'incontro a Viareggio

1064571271Un incontro per discutere su quello che sta accadendo in Venezuela: è quello organizzato da Repubblica viareggina, in programma per il 13 gennaio (alle 16,30), al circolo Arci officina d'arte fotografica e contemporanea Dada Boom (di via Minghetti 12 a Viareggio). L'associazione Italia Cuba e Repubblica viareggina promuovono dunque un incontro ed un dibattito con la giornalista Geraldina Colotti, per comprendere cosa sta accadendo in Venezuela dopo i falliti tentativi di golpe.

Leggi tutto...

Repubblica viareggina: "Sì all'antifascismo, ma Pd strumentalizza"

repubblica viareggina per i beni comuni"Le violenze squadriste di gruppi eversivi, il diffondersi di un razzismo di massa ma anche di sessismo e omofobia ci segnalano la necessità di tenere vivi i valori dell'antifascismo e della Resistenza". Lo sostiene il movimento politico "Repubblica viareggina per i beni comuni", che aggiunge: "Tuttavia, giudichiamo strumentali a riscrivere la storia nonché ad indirizzare la prossima campagna elettorale le iniziative promosse dal Pd. Un fiore bianco contro il fascismo? Questo il titolo di un'operazione  - si afferma - revisionista e ingannevole. Per noi il colore della Resistenza fu essenzialmente rosso perché la maggior parte dei partigiani furono anarchici, comunisti, socialisti mazziniani che avevano nel rosso il colore della bandiera. Non neghiamo che altre culture politiche vi presero parte e che altri colori abbiano dignità. Tuttavia ognuno propone i suoi. E se il Pd ha scelto il bianco dei partigiani cattolici e della Democrazia Cristina crediamo ci sia un perché. Ormai da tempo quel partito ha abbandonato gli ideali di sinistra portando avanti politiche liberiste che hanno permesso a fascisti e populisti di alzare nuovamente la testa. Non possiamo, inoltre, dimenticare quel loro Luciano Violante che mise sullo stesso piano partigiani e repubblichini. All'antifascismo di maniera di Pd e soci opponiamo un antifascismo conseguente che deve tenere conto del conflitto sociale per questo al fiore bianco abbiamo scelto il fiore rosso".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter