Menu
RSS

Pasta 'Libera terra' nelle mense scolastiche di Seravezza per la giornata contro la mafia

pasta libera terraIn occasione della 22esima Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie Cir Food, l’azienda che gestisce il servizio di ristorazione per l’istituto comprensivo di Seravezza, ha pensato di proporre per tutte le mense scolastiche un’iniziativa speciale. Domani (21 marzo) proprio per celebrare questa importante giornata, verrà servita pasta di semola biologica Libera Terra per tutti gli studenti.

Leggi tutto...

Gabriele Bove pronto ad entrare in lista Pd

gabriele bove 2016Menesini in prima fila per il Tambellini-bis, arrivano le conferme. E’ proprio il sindaco di Capannori e presidente della Provincia, sul suo profilo Facebook, a far capire il suo personale impegno per l’unità del partito e per la vittoria alle prossime elezioni amministrative (Leggi le anticipazioni di ieri). Ma c'è di più. Un segnale concreto di questa vicinanza potrebbe infatti concretizzarsi anche nella lista del Partito Democratico. Dove fra i candidati, queste sono le voci insistenti che si rincorrono negli ultimi giorni, ci potrebbe essere Gabriele Bove. Trentacinque anni, assessore fin dal 2007 a Capannori con Del Ghingaro, poi confermato anche in giunta Menesini, laureato in scienze politiche e imprenditore agricolo nell'azienda di famiglia a San Gennaro, sarebbe l'uomo del compromesso. Quello chiamato, cioè, a rappresentare un'anima diversa del Partito Democratico rispetto agli scontri interni degli ultimi anni e a rafforzare anche il legame comprensoriale con il vicino Comune della Piana. Un'operazione politica che, in caso di ufficializzazione del suo nome nella lista Pd, porterebbe Bove a interrompere la propria esperienza di assessore a Capannori per tornare nella "sua" Lucca, dove risiede nel quartiere di Sant'Anna.

Leggi tutto...

Forza Italia Capannori contro Menesini: "Impegnato per il referendum dimentica il Comune"

Q0076Forza Italia Capannori si scaglia contro l'impegno del sindaco per il sì al prossimo referendum.
"Assistiamo sbigottiti - commenta Anthony Masini .- all'ennesimo gioco di prestigio del sindaco Menesini, della sua giunta e della maggioranza del Pd che lo sostiene. Dopo aver abbandonato Capannori come suo esclusivo impegno politico, dedicando gran parte del suo tempo all'attività di presidente della Provincia, non contento e mai domo, il nostro sindaco adesso si dedica alle questioni nazionali, segnatamente il referendum".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter