Menu
RSS

Lucca, già 33 migranti ospiti avviati al lavoro

DSC 0171Sono 33 i soggetti richiedenti asilo e rifugiati inseriti attualmente nel progetto Sprar gestito dalla Provincia di Lucca. Il dato, aggiornato al 31 gennaio scorso, è stato reso noto nel corso dell'incontro Confini in movimento svoltosi oggi (venerdì 24 febbraio) a Palazzo Ducale, organizzato da Anci Toscana e Provincia di Lucca per un confronto aperto sui temi dell'immigrazione e dell'accoglienza che coinvolge, inevitabilmente, anche le amministrazioni locali alla luce soprattutto del Piano di Ripartizione nazionale definito da un percorso condiviso tra Anci e Ministero dell’Interno. La giornata di approfondimento - aperta dagli interventi del prefetto di Lucca Maria Laura Simonetti, del presidente della Provincia di Lucca e sindaco di Capannori Luca Menesini e del sindaco di Lucca Alessandro Tambellini – ha visto intervenire, tra gli altri, il sottosegretario agli Interni con delega all’immigrazione Domenico Manzione il quale ha illustrato il Piano di ripartizione nazionale e le modalità di accesso alla rete Sprar e poi il presidente di Anci Toscana, sindaco di Prato e delegato nazionale Anci per l'immigrazione Matteo Biffoni.

Leggi tutto...

Richiedenti asilo "animatori" nelle Rsa

rsamigrantiUn nuovo progetto di integrazione per i richiedenti asilo. E' quello che è partito con i migranti accolti nelle strutture gestite dalla cooperativa Odissera a favore degli anziani ospiti della Rsa di Monte San Quirico. Ad annunciarlo è l'assessore Antonio Sichi che ringrazia i volontari della comunità di Sant'Egidio e i migranti: "Tutti i sabato pomeriggio - spiega Sichi - i richiedenti asilo terranno compagnia e animeranno la giornata ai nostri anziani. Un'altra iniziativa promossa dall'amministrazione Tambellini. Questa è l'accoglienza che ci piace".

Leggi tutto...

Migranti, Sichi: prefettura non mantiene gli impegni

tensostruttura"Il piano di alleggerimento della tecnostruttura di via delle Tagliate non è stato rispettato e oggi non è più il tempo delle promesse". E’ lapidario l'assessore comunale Antonio Sichi, nel criticare la Prefettura di Lucca, dopo le parole con le quali proprio stamani Giovanna Cagliostro ha voluto spiegare perché non è stato possibile ridurre il numero degli ospiti all'hub gestito dalla Croce Rossa (Leggi).
"Non ci siamo - commenta Sichi -: le prefetture hanno avuto dal governo un preciso indirizzo su come distribuire i richiedenti asilo nel proprio territorio. La Prefettura di Lucca - attacca - non può decidere autonomamente di penalizzare alcuni comuni a vantaggio di altri. Non è un organo politico".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter