Menu
RSS

Bufera su Gargini, Miracolo (Viareggio Democratica) chiede scusa: "Uno scivolone"

miracolo"Leggo con amarezza il linciaggio mediatico del Consigliere Comunale Franco Gargini. Si è voluto strumentalizzare una frase sicuramente fuori luogo". Così Fabrizio Miracolo a nome di Viareggio Democratica e del consigiere chiede scusa intervienendo sulla bufera sorta per alcune parole pronunciate dal consigliere durante la seduta sulla via del mare e interpretate dai familiari delle vittime della strage come un riferimento al disastro ferroviario del 2009.

Leggi tutto...

Bufera su una frase di Gargini, i familiari delle vittime strage: "Si dimetta"

stragegNon è passata sotto silenzio la frase pronunciata da Franco Gargini, consigliere comunale di Viareggio Democratica, durante la seduta del consiglio comunale che ha approvato, fra non poche polemiche, la delibera per lo studio di variante del Piano strutturale dando il via alla realizzazione di 'Via del mare', nel cui tracciato è possibile l'abbattimento di una palazzina.
"Le case a Viareggio le butta giù il gas, non le amministrazioni...", avrebbe detto Gargini, secondo quanto ricostruito dall'associazione dei familiari delle vittime della strage che ha accostato quelle parole al disastro ferroviario del 29 giugno 2009 in cui hanno perso la vita 32 persone. 

Leggi tutto...

Strage di Viareggio, la Regione presenta appello

strage viareggio nLa Regione Toscana ha presentato appello alla sentenza del tribunale di Lucca sulla strage di Viareggio, accogliendo quanto chiesto da una mozione approvata all'unanimità dal consiglio regionale nei mesi scorsi, presentata dal presidente della commissione ambiente Stefano Baccelli. Lo sottolinea lo stesso Baccelli in una nota, dicendosi soddisfatto "che sia stato immediatamente recepito quanto sollecitavo: si tratta di un atto importante perché è segno di un impegno costante e serio della Regione in questa vicenda e di una vicinanza tangibile e concreta a chi da anni sta lottando per chiedere che sia fatta verità e giustizia". Per Baccelli, "tutti quanti, a ogni livello, devono continuare a fare la propria parte in questa tragedia che ha segnato in modo indelebile un territorio e la sua comunità". "La Regione c'è, c'è sempre stata e ha dimostrato in questo modo di esserci ancora. Già si era costituita parte civile nel procedimento di primo grado, la cui sentenza, non riconoscendo le richieste risarcitorie della Regione, ha creato i presupposti giuridici per proporre appello".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter