Menu
RSS

Chiuso in bagno e rapinato in casa da due banditi

carabinieri-notte-14Lunghissimi minuti di terrore per il proprietario di una abitazione di Querceta, in Versilia, che rientrando a casa ha sorpreso due ladri che stavano cercando di rubare. I banditi, vistisi scoperti, lo hanno aggredito immobilizzandolo e trascinandolo in un bagno dopo lo hanno rinchiuso dopo avergli strappato un orologio dal polso. E' accaduto ieri sera (7 marzo) attorno alle 23,50. I malviventi dopo aver affrontato il proprietario, hanno rubato due vassoi di argento e un cellulare e poi si sono dileguati. Soltanto in seguito il padrone di casa è riuscito a dare l'allarme ai carabinieri, ma i ladri ormai si erano già allontanati.

Leggi tutto...

Le imprese del lapideo incontrano il governatore Rossi

cava1Ancora una volta il Coordinamento delle Imprese Lapidee, riunitosi ieri mattina a Pietrasanta, ha dimostrato il proprio rispetto per le istituzioni, pur manifestando per vedere riconosciuti i propri diritti. Gli imprenditori sono in attesa di essere ricevuti dal presidente della Regione, Enrico Rossi, cui è stato chiesto ufficialmente un incontro urgente per domani (9 marzo), in vista delle riunioni delle commissioni regionali per il paesaggistico. L'incontro al Mu.Sa, ha visto la partecipazione cospicua di lavoratori, artisti, imprenditori, Consiglieri regionali, Sindaci e rappresentanti delle Associazioni sindacali e di categoria che ha visto anche il contributo di ospiti eccellenti, come il direttore di Confindustria Toscana, Sandro Bonaceto, ed Emilio Isgrò, uno fra i più importanti artisti mondiali in visita alle cave Apuane. In conclusione le imprese e i lavoratori, soddisfatti solo in parte dalle normative in atto del Pit, si sono dichiarati, ancora una volta dalla parte del dialogo, ma chiedono chiarezza, certezza, futuro e preservazione del lavoro.

Leggi tutto...

Tenta di tagliarsi le vene al pronto soccorso

ambulanzasoccorsoHa tentato di tagliarsi le vene, ferendosi a un polso, mentre la notte scorsa si trovava al pronto soccorso dell'ospedale Versilia a Lido di Camaiore, dopo aver dato in escandescenze perché non voleva sottoporsi ai prelievi per verificare se avesse assunto alcol e droghe. L'uomo, un 37enne marocchino residente a Viareggio, già conosciuto dalle forze dell'ordine, e in evidente stato di ebbrezza, è stato bloccato da un agente della polizia municipale di Camaiore, e poi denunciato.

Leggi tutto...

Danni del vento, Manzione: "La Versilia non sarà lasciata sola"

"La Versilia non sarà lasciata da sola": così il sottosegretario all'Interno Domenico Manzione, riporta una nota, che questo pomeriggio ha preso parte a una riunione di coordinamento indetta dalla prefettura di Lucca al Comune di Pietrasanta per i danni creati dal maltemp in Versilia. Alla riunione hanno preso parte lo stesso prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro, i sindaci della Versilia e gli altri soggetti impegnati "nell'emergenza post 'uragano'". La riunione è servita "a fare soprattutto il punto sul lavoro di Enel per far ritornare l'energia a tutte le famiglie al buio ormai da tre giorni e che sono in situazione di estrema difficoltà. Enel le ha quantificate in 3.500 in tutta la Versilia".

Leggi tutto...

Maltempo, Mallegni: non esiste soltanto la Versiliana

"La Versiliana è indubbiamente il cuore pulsante del territorio ma è opportuno a questo punto sospendere i lavori per gli alberi crollati in pineta e dedicarsi ai cittadini". Lo afferma l'ex sindaco di Pietrasanta Massimo Mallegni che esprime preoccupazione "perché ancora troppe famiglie sono bloccate e, cosa ancora più grave, senza energia elettrica". "Si comprende lo sforzo in atto - osserva Mallegni - ma c'è la sensazione diffusa che non vi sia stata una corretta organizzazione del coordinamento delle forze in campo. Ad esempio c'è la spinosa questione delle migliaia di 'seconde case', soprattutto concentrate sulla Marina, per le quali si crea un doppio disagio: non solo ai proprietari che non sono stati avvisati, ma anche ai vicini residenti che si trovano privi di un interlocutore con il quale condividere un lavoro di sgombero".

Leggi tutto...

Rossi in tv: “Un conto corrente per recuperare la Versiliana”

1Rossi rai tempestaUn conto corrente intestato al presidente della Regione e al sindaco di Pietrasanta per recuperare la pineta della Versiliana devastata dal maltempo. Lo ha annunciato oggi il presidente della Regione, Enrico Rossi, che ha partecipato alla trasmissione Il settimanale in onda sulla Tgr della Toscana. Il conto corrente, che mira alla raccolta di fondi privati, sarà aperto lunedì insieme al sindaco Domenico Lombardi. Il presidente Rossi ha annunciato che metterà mille euro e ha rivolto un appello alle tante personalità che frequentano la Versiliana e che possono contribuire al ripristino della pineta. Rossi ha inoltre aggiunto che anche la Regione potrà fare la sua parte.

Leggi tutto...

Piscina comunale di Viareggio, visita del candidato sindaco Massimiliano Baldini

PiscinaViareggioIl candidato a Sindaco Massimiliano Baldini, insieme ad una delegazione rappresentativa delle liste civiche e delle forze politiche che lo sostengono e accompagnato dall'amica Silvia Gemignani, campionessa viareggina di triathlon che ha partecipato per ben due volte alle olimpiadi e che conosce "come le sue tasche" la piscina di viareggio sia per averla frequentata agonisticamente sin da ragazzina che per averci svolto tesi di laurea riguardante proprio l'impianto, ha incontrato Franca Zappelli, presidente del comitato che gestisce la piscina comunale, per fare il punto della situazione sul futuro di questa fondamentale struttura e verificarne direttamente lo stato di degrado. Purtroppo, malgrado l'impegno di Casa, i locali comunali sono molto degradati e c'è incertezza sul futuro perchè, malgrado le numerose richieste, il Cmmissario Romeo non ha ancora concesso un incontro e quindi non vi è sul tavolo alcun progetto concreto da discutere e da portare avanti dopo la fine della stagione. Si parla - con la liquidazione di Viareggio Patrimonio - della concessione diretta alle società degli impianti ma (a parte la configurabilità giuridica più opportuna) vi è da verificare la possibilità economica di riuscire a sostenere un quadro di questo tipo, anche perchè le spese sono tante (si pensi a Tia ed a Gaia) e l'impianto ha bisogno di interventi straordinari perchè è vetusto e sconta sprechi enormi come ha sottolineato la stessa Silvia Gemignani, questa volta in veste di tecnico. Franca Zappelli ha fatto presente la necessità di trovare un accordo sulle spese che ricomprenda il periodo gennaio-giugno e, per il futuro, di poter risparmiare il canone in cambio di interventi di manutenzione. "Del resto- afferma- se la continuità non fosse garantita e la piscina dovesse chiudere, ben difficilmente potrebbe riaprire e non solo perderebbe tutta l'attività che svolge e molti posti di lavoro ma verrebbe meno anche il fondamentale ruolo sociale che tradizionalmente garantisce l'attività giornaliera della piscina stessa, con il serio rischio per l'immobile di diventare facile ricovero per disadattati ed extra-comunitari".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter