Menu
RSS

Frazionamento Polo nautico, Fiom ricorre al Consiglio di stato

Fiom presidio "I nostri legali, gli avvocati Caretti e Tagliaferri, hanno notificato l'appello al Consiglio di stato contro la sentenza del Tar della Toscana in merito alla vicenda del subingresso, o meglio il frazionamento, nel lotto 1 della concessione di Polo Nautico a Viareggio". Lo afferma Mauro Rossi, segretario Fiom Cgil provincia di Lucca, che chiede l'annullamento o la riforma perché "la consideriamo non corretta e con elementi di contraddittorietà".

"La decisione dell’autorità portuale regionale da noi impugnata dinanzi al Tar - continua il segretario della Fiom - è illogica e in contrasto con una sua precedente decisione: malgrado nulla fosse cambiato, a distanza di un anno, il 21 aprile del 2016, l’autorità portuale ha accolto la richiesta di subingresso che prima aveva negato in quanto contraria all'interesse pubblico. Sono stati calpestati i doveri di consultazione delle parti sociali - continua - che pur erano stabiliti nella delibera del Comune di Viareggio (la 34 del 2002). Il piano industriale presentato dalla società Cnv – Costruzioni Navali Viareggio di Giuseppe Balducci al fine di ottenere il subingresso, dimostra con tutta evidenza che non si tratta di un mero mutamento del soggetto titolare, ma di una vera e propria nuova concessione e quindi, come tale, avrebbe dovuto comportare una gara fra domande concorrenti. A nostro avviso esistono altri profili di illegittimità dell'atto compiuto dall’Autorità portuale, dall'amministrazione comunale e dalla Regione Toscana (da quelli urbanistici a quelli edilizi e dei rapporti con la Dogana). Ma il motivo di fondo per cui siamo contrari - conclude il segretario - è che tale decisione ha compromesso l'unitarietà dell'area in questione, con conseguenze negative per il futuro della cantieristica e del porto di Viareggio. Una sorta di resa o di abdicazione delle amministrazioni pubbliche coinvolte, ad assumersi un effettivo ruolo di governo dei processi essenziali per la nostra economia, che si svolgono su aree pubbliche e demaniali".

Ultima modifica ilGiovedì, 12 Ottobre 2017 17:23

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter