Menu
RSS

Spari in Passeggiata a Lido di Camaiore: ferito un agente

sparatorialidoquattro

Momenti di terrore stamani (1 agosto), poco dopo le 12, in Passeggiata a Lido di Camaiore. I banditi inseguiti dalla polizia dopo un tentato furto in una abitazione in viale Cavour hanno imboccato con l'auto contromano il viale a mare di Lido, poi sono scesi e correndo tra la folla hanno sparato, secondo alcune testimonianze, contro le forze dell'ordine che li stavano braccando e che avrebbero a loro volta esploso in aria colpi a scopo intimidatorio. Uno dei tre malviventi, rimasto ferito, è stato arrestato dagli agenti del commissariato mentre è ancora aperta la caccia agli altri due complici - uno dei quali avrebbe sparato -, che sono riusciti a fuggire. Due gli agenti rimasti feriti: il primo mentre stava fermando il bandito, l'altro è rimasto leggermente contuso durante lo speronamento dell'auto dei ladri.

L'arrestato, un italiano di origini sinti residente a Torino, bloccato sotto agli occhi della gente è stato sottratto ad un tentativo di linciaggio da parte della folla, che ha reagito così ai momenti di panico.
I malviventi, secondo una ricostruzione ancora frammentaria, erano a bordo di una Ford Focus, inseguiti dalla polizia dopo una rapina. I banditi hanno così imboccato contromano il viale lungo la Passeggiata di Lido ma dopo poco sono stati costretti ad abbandonare il mezzo, dopo uno scontro con una volante che ha cercato di tagliare loro la strada. Sono fuggiti così a piedi tra la folla, ancora inseguiti dagli agenti, contro cui hanno sparato dei colpi di pistola. Uno dei tre a bordo, che sarebbe stato autori di un tentativo di furto poco prima (erano travisati con parrucche), è stato bloccato a pochi metri da piazza Umberto I. E' stato poi portato via dalla polizia mentre la folla aveva già accerchiato la macchina degli agenti. Nel parapiglia è rimasto ferito, per fortuna non in modo grave, uno degli agenti intervenuti. La scena da far west è cominciata poco prima di mezzogiorno, quando una volante ha notato un uomo che indossava una parrucca e una pettorina, mentre cercava di introdursi in una villa di via Cavour. Alla vista degli agenti, il bandito è corso velocemente a bordo della Ford ed è scattato l'inseguimento da parte della polizia - e al quale hanno preso parte poi anche i carabinieri - che si è concluso sul lungomare. Una volante del commissariato ha speronato l'auto dei malviventi per fermarli, ma loro sono scappati a piedi e una volta in mezzo alla folla della Passeggiata è nato un conflitto a fuoco, che ha scatenato un fuggi fuggi tra i bagnanti che si sono rifugiati dentro le cabine di alcuni stabilimenti balneari.
Sull'episodio da far west che ha creato molta apprensione in Versilia, il sindaco di Camaiore, Alessandro Del Dotto, accorso sul posto subito dopo l'accaduto, tiene alta l'attenzione: "Sono in contatto diretto e costante con la Prefettura, la Questura e il comando provinciale dei Carabinieri - dice - Al momento non ho a disposizione i dettagli dell'accaduto che la questura divulgherà nelle prossime ore. Dalle prime informazioni che mi sono state date pare che l'episodio abbia avuto origine da una mancata fermata a un posto di blocco delle forze dell'ordine. Questo episodio ci lascia sotto choc pur rimanendo in attesa della ricostruzione ufficiale dell'accaduto. Ci teniamo a rassicurare cittadini e turisti perché le forze dell'ordine stanno monitorando la situazione".

FOTO - La sparatoria a Lido di Camaiore



Leggi anche: Mallegni: "Serve l'esercito in Versilia"

 

Ultima modifica ilSabato, 01 Agosto 2015 18:43

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter