Menu
RSS

Economia civile, Bugli: "In Toscana facciamo rete"

Vittorio Bugli"E' auspicabile che i temi di questo Festival, che sono ben espressi e sostenuti a Campi Bisenzio, si estendano in altri territori della Toscana creando i presupposti per un cambiamento reale degli atteggiamenti e delle abitudini. A Campi stanno dimostrando che questo è possibile. Gli organizzatori del Festival non si sono limitati ad svolgere le prime due edizioni, ma anche a mettere in campo iniziative nel corso dell'anno creando i presupposti per la nascita di una vera e propria rete di Economia civile. La Regione è disponibile a coordinare questo lavoro".
Ad affermarlo è stato l'assessore regionale alla Presidenza e alla Partecipazione, Vittorio Bugli, intervenuto nella mattinata di oggi, sabato 18 novembre, alla seconda edizione del Festival dell'Economia civile di Campi Bisenzio promosso dal Comune di Campi, da Legambiente, dalla Scuola di Economia civile e dall'Anci Toscana con il patrocinio della Regione Toscana e della Città metropolitana di Firenze.
"Giovedì 7 dicembre, quando sarà presentato il libro verde di Collabora Toscana, per noi sarà l'occasione di affrontare queste tematiche e far partire sperimentazioni sull'utilizzo dei beni comuni e la nascita e lo sviluppo di cooperative di comunità, ma anche di azioni di rigenerazione urbana e di spazi di coworking all'interno della Pubblica amministrazione in modo da dare il via a un percorso che ci porti, come Regione, a fornire delle linee guida per sviluppare e sostenere la collaborazione e l'Economia civile su tutto il territorio toscano", ha aggiunto Bugli.

Leggi tutto...

Banda larga in tutte le frazioni della Toscana entro il 2020

L’agenda digitale della Toscana scrive una nuova pagina e lancia la sfida operativa della banda ultralarga nelle cosiddette aree bianche, cioè quelle ignorate dal mercato e dove, in una regione come la nostra, fatta di tanti borghi e piccoli comuni, riguarda tanti cittadini e imprese.
La buona notizia è arrivata da poco: la giunta regionale ha dato il via a un accordo che prevede una conferenza unica di servizi tra i Comuni e gli enti più diversi, dall'Anas ai parchi e le soprintendenze, in testa la Regione, per snellire e velocizzare le autorizzazioni necessarie ai microscavi o alla posa di cavi aerei per portare la fibra ottica in tutte le frazioni, quelle più piccole e isolate.

Leggi tutto...

Sicurezza, Bugli: "Bene progetto Confesercenti"

Bugli conf stampa sicurezzaCorsi di formazione, seminari e occasioni di rigenerazione urbana, ma anche cybersecurity, un'attenzione particolare alla terza età o ai mercati: con più interventi pilota. Confersercenti Toscana ha presentato stamani a Palazzo Strozzi Sacrati, sede a Firenze della presidenza della Regione, il proprio progetto per la sicurezza che ha un'ambizione subito dichiarata: quella di andare oltre la mera difesa del territorio e sperimentare invece formule anche innovative, mischiando azioni diverse tra loro ma che devono essere racchiuse all'interno di un unico contenitore strategico. "Siamo sulla stessa lunghezza d'onda", commenta l'assessore alla sicurezza della Toscana Vittorio Bugli, a cui il presidente Rossi ha affidato una delega che fino al 2015 non esisteva. Almeno non così espressamente dichiarata. "Il nostro obiettivo è combattere le diverse forme di microcriminalità, ma anche contrastare le fragilità sociale. Abbiamo così cercato di accelerare sulla videosorveglianza: con il bando dello scorso dicembre e quello in corso abbiamo stanziato contributi per i Comuni pari a quasi due milioni e 400 mila euro". Oltre alla giunta ha contribuito anche il Consiglio regionale, destinando a questo parte dell'avanzo di amministrazione. "Ma sappiamo anche – aggiunge Bugli – che certi reati possano compiersi più facilmente in aree poco frequentate. Non basta solo la sorveglianza. Così abbiamo investito su cinque progetti speciali e pilota quasi seicentomila euro: contro il degrado e per la rivitalizzazione di quartieri e aree urbane".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter