Menu
RSS

Inaugurata da Camusso nuova sede della Cgil Viareggio

IMG 3937E' stata inaugurata da Susanna Camusso, segretaria nazionale della Cgil, la nuova sede della Camera del Lavoro di Viareggio, questo pomeriggio (12 gennaio) alle 17. Un taglio del nastro per il nuovo ufficio, che è stato aperto alla sede della ex Viareggio Patrimonio all'angolo fra via S. Francesco e via Battisti. "Inaugurare una nuova sede dalla Cgil - ha aggiunto - è di per sé un'occasione positiva. Vuol dire continuare ad essere insediati nel territorio. Vuol dire mettere a disposizione nel rapporto con i lavoratori, con le lavoratrici, con le persone che hanno problemi una capacità di ascolto e di risposta. Confermo una cosa che diciamo spesso della nostra organizzazione: abbiamo alle spalle una lunga storia e continuiamo ad avere un nome e delle bandiere che non hanno strappi".
Camusso, alla presenza delle autorità locali tra cui il sindaco Giorgio Del Ghingaro, ha toccato temi di rilevanza nazionale a cominciare dal salario minimo. Una idea "sbagliata" l'ha definita Camusso: "La sbagliata legge sul Jobs Act - ha detto Camusso - già prevedeva il salario minimo legale, e poi è rimasto nelle carte delle deleghe da approvare. Era sbagliato allora, è sbagliato adesso".

Leggi tutto...

Cgil, nuova sede a Viareggio. Inaugurazione con Camusso

rossanorossiLa Camera del Lavoro di Viareggio lascia la storica sede di piazza Manzoni e si trasferisce a pochi metri di distanza, nei locali della ex Viareggio Patrimonio, all’angolo fra via San Francesco e via Battisti. Venerdì (12 gennaio) alle 17 si terrà l’inaugurazione ufficiale alla presenza della segretaria generale nazionale della Cgil Susanna Camusso. Per questo motivo, lunedì e martedì (15 e 16 gennaio) saranno sospesi tutti i servizi per terminare il trasloco e la nuova sede sarà regolarmente aperta dal 17.

Leggi tutto...

Migranti a Capriglia, Cgil condanna intimidazioni

Rossano Rossi 20171205 125146Migranti a Capriglia, la Cgil condanna l’atto intimidatorio. E’ netta la condanna da parte della Cgil – spiega Rossano Rossi, segretario provinciale di Lucca - del grave gesto perpetrato contro la struttura autorizzata ad ospitare 20 migranti richiedenti asilo nella frazione del Comune di Pietrasanta. "Segnali di intolleranza che sfocia in violenza - precisa il segretario - andando ben oltre quelle che possono essere le comprensibili preoccupazioni della popolazione. Una situazione che è degenerata durante gli ultimi mesi ma non possiamo non ricordare anni di dichiarazioni irresponsabili degli esponenti della passata amministrazione, che hanno gettato benzina sul fuoco come spesso si dice ovviamente - e lo sottolineiamo - in senso metaforico, che però oggi assume un tragico significato alla luce di quanto accaduto per mano ignota. Dopo la raccolta delle firme e il movimentato sit-in dei residenti davanti alla struttura di accoglienza, dopo le molotov che avrebbero potuto incendiare l’edificio, crediamo sia il momento di riportare la discussione nell’alveo della normalità e dell’applicazione della legge, auspicando una reazione delle forze democratiche e dello spirito solidaristico".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter