Menu
RSS

S. Pietro a Vico, polemiche sui lavori pubblici partecipati

assembleascuolaLavori pubblici partecipati, a San Pietro a Vico è polemica sui progetti e su un percorso secondo molti realizzato soltanto a metà. Pomo della discordia resta il problema dell'area di sosta per la scuola. “L’annoso e grave problema del parcheggio delle scuole di San Pietro a Vico nasce col venir meno della disponibilità del parcheggio della Chiesa parrocchiale non certo da altre motivazioni - dichiara Simone Togneri portavoce commissione lavori pubblici partecipati 2015 perla zona est - e il processo partecipativo avvenuto nel 2015 ha visto prevalere, nel rispetto dei regolamenti del processo stesso, il progetto di ampliamento del parcheggio delle scuole di San Pietro a Vico. Il fatto che il progetto vincente sia stato annullato dalla progettazione di successivi e più profondi interventi migliorativi in quell’area urbana non rende automatico che l’importo non speso ricada egualmente sulla frazione di San Pietro a Vico per motivi obiettivi e, mi si permetta, di buon senso".

Leggi tutto...

Strada d'Arni, chiesti i fondi per la messa in sicurezza

cantierestradalemontagnaA seguito dell'approvazione di un doppio decreto deliberativo firmato dal presidente Luca Menesini, la Provincia di Lucca parteciperà al bando della sicurezza stradale varato dalla Regione Toscana per ottenere i finanziamenti necessari al completamento di due opere viarie di pubblica utilità. Si tratta dei lavori di miglioramento e messa in sicurezza dell'utenza debole del tratto urbano della strada provinciale 13 di Arni a Castelnuovo Garfagnana tra la frazione di Torrite (via Aldo Moro) e l'abitato di Castelnuovo; e dell'intervento di sistemazione di un tratto urbano della strada provinciale 72 delle Radici, tra il bivio di Sillico e via S. Giovanni, nel comune di Pieve Fosciana.

Leggi tutto...

Rossi: "Un'alleanza contro la povertà da 400 milioni"

Rossi conferenza stampa.JPGLe politiche pubbliche dovrebbero puntare ad incrementare la domanda interna e a determinare la ripresa, ed è possibile farlo, come sollecita Allenza contro la povertà, destinando 7 miliardi in Italia e 400 milioni in Toscana a chi si trova in estremo disagio. E' questa una delle proposte che il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha lanciato questa mattina (17 febbraio) a Firenze a margine della presentazione del rapporto 2016-17 dell'Istituto per la programmazione economica della Toscana. "La Regione ha investito – ha spiegato Rossi – nei suoi porti, nel sistema ferroviario, nei servizi pubblici di trasporto locale, nella difesa del suolo. E' ciò che possiamo fare e lo stiamo facendo, così come spendiamo bene e interamente i fondi comunitari. Ma per un sostegno vero alla ripresa serve una svolta nelle politiche europee e in quelle nazionali".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter