Menu
RSS

Dal nautico di Viareggio un 'no' alla mafia

nauticoUn incontro per dire "No" alla mafia: è quello che si è svolto nei giorni scorsi nell’aula magna dell’istituto nautico Artiglio, dove si è tenuta una conferenza della Fondazione Caponnetto, alla quale hanno potuto partecipare studenti ed insegnanti dell’Istituto tecnico cittadino. Un meeting davvero importante e tanto voluto dalla dirigente scolastica Nadia Lombardi che si è detta "onorata di averlo potuto ospitare all’interno della scuola". Protagonista indiscusso della mattinata è stato il giornalista Paolo Borrometi, redattore di quella inchiesta che contribuì allo scioglimento del comune di Scicli. Il giornalista, siciliano d’origine e romano d’adozione, che già da alcuni anni vive scortato per le minacce arrivate proprio dopo i suoi articoli, è stato intervistato da Gabriele Altemura, giornalista dell’emittente televisiva Canale 50.

Leggi tutto...

Circolo nautico, cena in bermuda per la pace col sindaco

delghingarocircoloPace fatta, ieri sera, al Circolo Nautico Versilia fra i gestori del ristorante e il sindaco Giorgio Del Ghingaro che nella serata di martedì era stato allontanato perché, contro il regolamento affisso all’ingresso, indossava un paio di bermuda e non pantaloni lunghi. Ieri sera è stata organizzata la cena della pace: i soci del circolo hanno ironizzato sull’episodio organizzando una cena in bermuda e il sindaco, di contro, si è presentato in completo elegante con giacca e cravatta. Ironico anche il commento del sindaco su Facebook, che si è fatto ritrarre con il cameriere Bruno, colui che lo aveva invitato ad allontanarsi dal locale martedì scorso: “Ringrazio Bruno perché ieri sera non mi ha buttato fuori”.

Leggi tutto...

Fiom, dopo l'attivo si va verso la mobilitazione a Viareggio

L'attivo dei delegati versiliesi della Fiom riunito ieri (26 settembre) ha discusso della situazione delle aziende nautiche e di altri settori che sono, o saranno a breve, in difficoltà. "Il ricorso agli ammortizzatori sociali è diffuso e non si vedono segnali che possano garantire un ritorno al lavoro. Alcune imprese, anzi, sono in fallimento oppure cercano di vendere. In questo quadro, al quale si aggiunge il nuovo attacco ai diritti fondamentali di chi lavora qual è la messa in discussione (di nuovo!) dell'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, i metalmeccanici della Fiom intendono rispondere aprendo una nuova fase di dibattito e di coinvolgimento delle maestranze, a cui seguirà un'iniziativa di sciopero con presidio. Dalla prossima settimana si svolgeranno le assemblee in tutte le aziende e saranno organizzati volantinaggi per sensibilizzare i cittadini e gli studenti".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter