Menu
RSS

GiovaniSì, a Pescaglia un tirocinio retribuito in Comune

palazzo comunale pescagliaOpportunità formativa per giovani al Comune di Pescaglia. L’amministrazione comunale ha stabilito di attivare un tirocinio extracurricolare retribuito nell’ambito del progetto GiovaniSì della Regione Toscana presso i propri uffici del settore sociale e scuola. Per questo ha pubblicato un bando rivolto a giovani sotto i 30 anni di età, in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado, inoccupati, disoccupati o in mobilità. Il tirocinio avrà una durata di 30 ore settimanali per un massimo di 700 ore in 6 mesi e prevede un rimborso spese forfettario di 500 euro lordi mensili.

Leggi tutto...

Prevenzione del rischio sismico, a Pescaglia arriva il bando per ottenere contributi

andrea bonfantiContributi per realizzare lavori strutturali di rafforzamento locale, di miglioramento sismico o di demolizione e ricostruzione di edifici privati. Pubblicato dal comune di Pescaglia il bando per l'assegnazione di risorse statali dopo che il dipartimento della Protezione civile di Roma, d’intesa con la Regione Toscana, ha messo a disposizione 8 milioni e 900mila euro per interventi volti a ridurre i danni di eventuali terremoti nella logica della prevenzione sismica. Le domande dovranno essere presentate in municipio entro le 12 del prossimo 8 maggio.

Leggi tutto...

Un atelier digitale alla scuola media di Pescaglia

andrea bonfanti claudio franciosiArtigianato, creatività e tecnologia troveranno un punto d’incontro alla scuola secondaria di primo grado di Pescaglia. Entro l’estate un locale dell’edificio sarà infatti trasformato in un atelier digitale. Sarà una vera e propria bottega artigiana dove coloro che praticano i mestieri tradizionali del territorio – castanicoltura, lavorazione della carta, del legno e del metallo – insegneranno la manualità alle ragazze e ai ragazzi. Gli allievi, poi, metteranno a frutto quanto imparato, ideando e progettando lavori con l’aiuto di computer, stampante e scanner 3d. La parola d’ordine dell’atelier digitale sarà anche integrazione. I laboratori, infatti, saranno aperti non solo agli alunni della scuola secondaria di primo grado, ma anche a quelli della primaria e a quelli con Bes (bisogni educativi speciali). Saranno accolti anche ex alunni dell’istituto che anni fa non hanno concluso l’obbligo scolastico ma che hanno fatto esperienza coi mestieri tradizionali. Potranno salire in cattedra svolgendo il ruolo di “maestro di bottega”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter