Menu
RSS

A Pietrasanta un pomeriggio alla scoperta della scrittura etrusca

26849992 1673702929334940 1717447528964712611 oUn pomeriggio per visitare la Versilia di 2500 anni fa, un territorio che, ancor prima che dai liguri, fu ampiamente frequentato dagli etruschi che vi avevano installato attività produttive e commerciali. Sarà questo il prossimo appuntamento di Archeosabato previsto per sabato (20 gennaio) a partire dalle 16, al nuovo Museo Archeologico di Pietrasanta in piazza del Duomo.

Leggi tutto...

"Capannori fra evoluzione e apocalisse", al via il ciclo di conferenze

 MG 6786L'esposizione nell'atrio della sede comunale della ricostruzione di un dinosauro Europasaurus alto cinque metri dà il via al programma di iniziative Capannori fra evoluzione e apocalisse promosso dal Comune in collaborazione con Associazione Archeosofica e Museo di storia naturale dell' Università di Pisa. Un articolato percorso che da mercoledì (18 ottobre), data della prima conferenza, e fino al prossimo maggio accompagnerà i partecipanti alle varie iniziative in un viaggio di conoscenza del passato, delle sue evoluzioni e dei grandi cambiamenti grazie al contributo di docenti ed esperti. La manifestazione prevede una serie di conferenze, in parte curate dai ricercatori del Museo di Storia Naturale di Calci e in parte curate dal Gruppo Archeosofico, tutte in programma al polo culturale Artémisia di Tassignano alle 18 ed alcune visite guidate al Museo di storia naturale di Calci.

Leggi tutto...

Colucci: "Da valorizzare in città le vestigia romane e medievali"

coluccismokingAnche per Francesco Colucci di Rinascimento Lucca le antiche vestigia romane sarebbero da valorizzare meglio per il bene dell'offerta culturale a Lucca: "Ho scritto di recente - dice Colucci - delle occasioni perse a Lucca per mettere in mostra vestigia del passato rinvenute durante gli scavi in città. Vicolo San Carlo ove è presente nel sottosuolo, emersa durante i lavori, una domus romana quasi intatta e che poteva essere lasciata a vista con una pavimentazione in acciaio e vetro o gli scavi attorno l’anfiteatro, ugualmente interessanti se lasciati visibili. Diversi sono stati i casi di rinvenimenti di vestigia medievali e romane negli scavi di scantinati e ristrutturazione di palazzi nel centro che potevano vedere una loro possibile valorizzazione, anziché ricoprire il tutto a futura memoria. In questi casi occorreva trovare accordi con le proprietà private per possibili utilizzi anche pubblici. Per non parlare delle necessità che Palazzo Guinigi ospiti in alcune delle innumeri sue sale i reperti degli scavi archeologici sepolti in qualche sottoscala della soprintendenza".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter